In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come scegliere la migliore piantana da bagno per le proprie esigenze.

Nel momento in cui si decide di affrontare la ristrutturazione di un appartamento sono molte le cose a cui bisogna pensare. Oltre a controllare con attenzione lo svolgersi dei lavori e il rispetto dei tempi previsti, ai padroni di casa spetta anche il compito di scegliere arredo e altri piccoli grandi particolari destinati a caratterizzare per molto tempo la propria casa.

Tra le stanze la cui ristrutturazione può causare maggiori problemi c’è il bagno. In questo caso, infatti, oltre a dovere prestare particolare attenzione alla qualità di elementi idraulici e rivestimenti repellenti all’acqua, è necessario soffermarsi con una certa precisione anche su altri aspetti che, solo in apparenza, possono sembrare secondari. Tra questi, oltre ai sanitari sulla cui qualità non bisogna certo risparmiare, ci sono anche le così dette piantane da bagno.

Per meglio intenderci, questi oggetti fanno parte dei così detti elementi di arredo che, oltretutto, hanno anche una chiara funzione pratica, oltre che estetica.

No products for "piantana da bagno" found.

In sostanza, le piantane servono come punto di appoggio per gli asciugamani, il sapone, il rotolo di carta igienica e, per ultimo, anche il porta scopino. Queste strutture, realizzate prevalentemente in acciaio, offrono la possibilità di non praticare dei fori nel muro o nelle piastrelle appena posate per inserire, per esempio, dei porta asciugamani. Ovviamente, però, per fare in modo che le piantane da bagno svolgano al meglio la loro funzione, si deve essere sicuri di avere a disposizione il giusto spazio per inserirle nell’ambiente.

Nel caso, invece, di una metratura ridotta, si consiglia di acquistare un solo elemento o, altrimenti, capitolare e scegliere altri tipi di soluzioni. Prima di ricorrere, però, a elementi da muro, è opportuno considerare un’opzione particolarmente in voga in questo momento in cui i mini appartamenti sembrano essere la scelta economicamente più plausibile. In particolare ci si riferisce alle piantane multifunzionali, ossia quegli oggetti attrezzati per essere, nello stesso tempo, porta scopino, porta carta igienica e, ovviamente, porta asciugamano. In questo modo, e in un solo colpo, con l’acquisto di un’unica piantana, si risolve il problema salva spazio senza rinunciare allo stile. Oltre a questo, poi, la piantana può essere spostata facilmente senza problemi, adattandosi anche alle future variazioni che il proprio bagno potrebbe subire nel corso degli anni.

Stabiliti tutti questi aspetti positivi per quanto riguarda l’arredo della stanza da bagno, vediamo quali sono i modelli di piantane presenti sul mercato. L’elemento che varia maggiormente è soprattutto il materiale con cui è realizzato l’oggetto, anche se quello più utilizzato e acquistato è il metallo. Questo, infatti, oltre a essere essenziale e sempre elegante, presenta anche il vantaggio di abbinarsi facilmente e senza problemi a qualsiasi tipo di arredamento scelto. Se, però, si vuole scegliere per una soluzione più elegante, allora ci si deve dirigere verso i modelli in ottone cromato. In questo modo si avranno accessori dallo stile semplice. Anche in questo caso, poi, le piantane in ottone hanno il vantaggio di adattarsi alla perfezione sia a uno stile classico che a uno più moderno.

Per concludere, poi, le piantane multi attrezzate sono una scelta in grado di rendere l’impegno da dedicare all’arredamento sicuramente più leggero e facile, visto che non si deve fare altro che scegliere un solo oggetto, senza perdere tempo e pazienza nell’abbinare diversi elementi. Se, però, si ha una vera passione per scegliere piccoli e grandi compendi di arredo, allora la soluzione compatta non è certo la migliore. In questo caso, dunque, è opportuno lasciarsi andare in un vero e proprio viaggio all’interno di un numero quasi illimitati di piantane da bagno, ognuna con una propria funzione specifica. In modo particolare sembra avere molto successo la piantana porta sapone. Si tratta di una struttura leggera caratterizzata da un vassoio proprio per il sapone e un braccio di sostegno per l’asciugamano. Questa soluzione, poi, è perfetta in caso si fosse costretti a scegliere un lavandino piccolo, dove è praticamente impossibile posare qualsiasi dispensatore di sapone liquido. Altrettanto interessante, poi, è la possibilità di inserire il modulo all’interno di un bagno non particolarmente grande, visto che non occupa spazio e risolve due necessità. Per quanto riguarda, poi, la questione degli asciugamani, è possibile scegliere un modello con più di un braccio. Nello specifico si va da un minimo di uno a un massimo di tre.

Concludiamo questo articolo sulle piantane da bagno con i modelli componibili. In sostanza si tratta di una semplice struttura con piano di appoggio sul pavimento su cui è possibile inserire i vari accessori. In questo modo si personalizza la propria piantana secondo le necessità specifiche. Nella struttura basica è previsto un vassoio in cui possono essere installati vari elementi come dispenser, bicchieri e porta sapone. Ecco, dunque, che è possibile scegliere di utilizzare solamente questo piano di appoggio o arricchirlo con altri accessori.

Seguendo le indicazioni proposte in questa guida è possibile scegliere la migliore piantana da bagno in modo semplice e veloce.

No products for "piantana da bagno" found.