Decidere l’acquisto di un appendiabiti significa scoprire la presenza di un’infinità di modelli in commercio, poiché la sua evoluzione nel tempo l’ha reso un oggetto utile in ogni vano della casa. Scegliere il più adatto tra appendiabiti classici o attaccapanni di design significa non solo preferire il più funzionale, ma anche di stile consono all’ambiente al quale è destinato. Quindi gli appendiabiti design sono realizzati solitamente da noti designer e puntano a creare attaccapanni moderni per lo più dal punto di vista estetico.

Nei tempi passati la principale funzione dell’appendiabiti, chiamato anche attaccapanni, era di mantenere in ordine la zona d’ingresso evitando lo stropicciamento di giacche e cappotti. Disponibile in pochi modelli e tinte era scelto preferibilmente robusto, per durare nel tempo e di dimensioni e numero di posti proporzionati al nucleo familiare. Quanto il suo ruolo si sia evoluto nel tempo è facilmente constatabile dall’elevato numero di alternative proposte, come si può facilmente verificare consultando un qualsiasi catalogo di mobili appendiabiti o facendo un giro per negozi. L’appendiabiti è oggi, infatti, un vero e proprio elemento di arredo, dotato quindi anche di un’importante funzione estetica secondo la moderna concezione di associare l’utilità di un oggetto al suo valore decorativo.

Accanto al tradizionale appendiabiti in legno o in ferro battuto trovano spazio altri materiali sia di tipo metallico sia plastico, combinati talvolta con originalità per dare un tocco moderno al solito attaccapanni. Grande è l’attenzione nell’utilizzo di materiali atossici da destinare alle stanzette dei bambini. Per quanto riguarda le colorazioni disponibili, un tempo limitate soprattutto al nero ed al marrone, sono presenti ormai tutte le tinte e gradazioni, da quelle più sobrie a quelle più vivaci e i design di attaccapanni proposti, che superano ogni limite di fantasia, hanno l’obiettivo di dare quel tocco in più qualunque sia l’ambiente di destinazione e il suo stile.

L’appendiabiti, infatti, non più relegato alla zona d’ingresso, trova spazio in quasi ogni angolo della casa: nella stanza da letto per le vestaglie da camera e i pigiami, nel bagno per gli accappatoi e le ciabatte di spugna, nel ripostiglio per abiti da lavoro o per i cambi di stagione ed infine nella stanza dei bambini per i grembiulini e per le sacche da riempire di giocattoli. L’evoluzione estetica è comunque accompagnata da miglioramenti nella funzionalità, volti anche a sfruttare in maniera ottimale gli spazi. Come già per i modelli classici, anche molti appendiabiti moderni da ingresso sono dotati di cappelliera o di portaombrelli e alcuni più evoluti anche di specchio, pulisciscarpe e portaoggetti. Interessanti sono anche le versioni pieghevoli da riporre con facilità quando non sono utilizzate, da adoperare anche nella stanza degli ospiti.

Tipi

No products for "appendiabiti" found.

Nonostante la già citata grande varietà di modelli, le strutture degli attaccapanni, tralasciando le soluzioni più bizzarre, possono essere ricondotte a poche categorie, ognuna delle quali presenta caratteristiche ben specifiche che lo rende immediatamente riconoscibile.

Gli appendiabiti a parete e gli appendiabiti a porta. Sono fissabili con tasselli sulle pareti, sul retro delle porte o sulle piastrelle del bagno. Il tipo classico è l’attaccapanni in legno, di forma generalmente rettangolare, dotato di pomelli o ganci metallici. Sono disponibili, tuttavia, anche forme ovali e quadrate talvolta decorate da lavori ad intarsio o dipinte. Altri materiali classici sono l’ottone e il ferro battuto, quest’ultimo lavorato spesso in maniera artigianale e artistica. Nelle forme più moderne si preferisce l’appendiabiti in acciaio, anche accostato a materiali sintetici: è, infatti, abbastanza comune la combinazione acciaio-polipropilene. Di qualità nettamente inferiore sono quelli in plastica a ganci singoli o multipli.

Gli appendiabiti a colonna, sono disponibili in diversi materiali, colori e fogge. La base piatta offre una buona stabilità ed è più utilizzata nello stile moderno in cui la colonna è spesso in acciaio o materiale sintetico. La forma della colonna dell’attaccapanni non è più ormai solo tubolare, ma può assumere diverse forme geometriche o naturali, tra le quali anche strutture a forma di albero o astratte. Il legno rimane il materiale dominante nell’appendiabiti classico, anche se sono tuttavia molto utilizzati l’ottone e il ferro battuto, che permettono di creare forme talvolta molto estrose, quasi delle opere d’arte.

Grucce appendiabiti, Sono una forma particolare di appendiabiti, generalmente monoposto, indispensabili per riporre i completi giacche-pantaloni che richiedono particolari cure e attenzioni. Sono disponibili nella versione pieghevole, soluzione che può essere preferibile per problemi d’ingombro e talvolta dotati di portaoggetti.

Gli stender, si presentano con una struttura che si discosta in maniera evidente da quella tradizionale. Sono, infatti, degli appendiabiti costituiti da una sbarra, in genere metallica, poggiata su un supporto fisso o dotato di rotelle. Sono del tutto simili a quelli utilizzati nei negozi di abbigliamento per l’esposizione degli abiti.

La struttura, il colore oltre che la presenza di particolari accessori definiscono la tipologia di un appendiabiti favorendo la sua collocazione in un locale della casa piuttosto che in un altro.

Attaccapanni all’ingresso o nel salotto. Per la stanza d’ ingresso sono comunemente adottati sia appendiabiti a parete che quelli a colonna, in genere provvisti di cappelliera e portaombrelli. Si rivelano utili anche quelli dotati di portaoggetti o perfino di pulisciscarpe. Uno tra i modelli più eleganti, anche se ingombrante, rimane il classico pannello con pomelli per gli abiti e cappelliera alla sommità, arazzo o specchio nella zona centrale e cassapanca o portaombrelli nella parte inferiore

Bagno. L’ambiente di relax porta spesso a privilegiare accessori funzionali. L’alto tasso di umidità porta a preferire materiali resistenti o non troppo costosi, facilmente lavabili e generalmente attaccapanni in acciaio o di tipo sintetico. L‘appendiabiti per gli accappatoi può essere a colonna in bagni abbastanza spaziosi, ma generalmente si ricorre a quelli a parete, applicabili su piastrelle o porte. A volte la scelta del colore si presenta limitata in quanto è certamente il bianco il colore più diffuso.

Camera da letto. Anche per la camera da letto la scelta di un appendiabiti a parete o a colonna, per le vestaglie o gli abiti da indossare, può dipendere da problemi di spazio. I completi giacca-pantaloni, possono richiedere l’acquisto di un indossatore, per il quale è preferibile la versione pieghevole in caso di un utilizzo non quotidiano. Nelle stanze più moderne si possono trovare zone guardaroba dotate di stender.

Stanza dei bambini. Si utilizzano di solito gli appendiabiti fabbricati in materiali atossici, senza spigoli e abbastanza leggeri. Sono disponibili a parete e a colonna e i soggetti preferiti sono alberelli, animali o personaggi dei cartoni animati.

Ripostiglio. Sono adatti i modelli più funzionali, meglio a parete o a porta, indispensabili per mantenere in ordine gli abiti e grembiuli che si indossano per coltivare i propri hobby. Per riporre abiti momentaneamente non utilizzati, come avviene nei cambi di stagione è invece preferibile lo stender.

Appendiabiti design o classico

Il vasto assortimento dell’offerta nella vendita di appendiabiti può talvolta rendere difficile la scelta anche se alcuni criteri di base si rivelano comunque utili. Per quanto riguarda la struttura, nella zona d’ingresso si preferiscono in genere mobili appendiabiti solidi e dotati di più posti, per ospitare non solo giacche e cappotti della famiglia ma anche degli eventuali ospiti. Una solidità ancora maggiore è richiesta agli stender, che sostituiscono gli armadi nella stanza da letto o nei ripostigli. Modelli più leggeri sono invece indicati per riporre indumenti leggeri come le vestaglie da camera o nella stanza da bagno, in cui è inoltre preferibile orientarsi verso materiali diversi dal legno, trattandosi di un ambiente molto umido. Per tale stanza sono adatti, in linea di massima, quelli che soddisfano le esigenze di sicurezza dei genitori, ma anche il gusto dei bambini. L’acquisto di attaccapanni costosi e dalle forme raffinate è da preferire nelle zone della casa in cui possa prevalere la sua funzione estetica, che non sarebbe certo esaltata nella zona d’ingresso, perennemente coperto dai soprabiti. Se lo spazio a disposizione è un problema non trascurabile, la scelta dell’attaccapanni per l’ingresso può essere indirizzata verso modelli dotati di funzionalità accessorie, come portaombrelli o specchi. Nelle stanze è invece una buona soluzione utilizzare quelli da fissare dietro le porte e qualora siano necessari gli indossatori acquistare soltanto quelli pieghevoli o dotati di rotelle.

Da non dimenticare, inoltre, che come per tutti i complementi d’arredo, nella scelta di un mobile attaccapanni di design o classico che sia, è necessario tenere in considerazione lo stile e il colore dominante dell’ambiente per il quale è destinato. Risulta essere superfluo dire che un bellissimo appendiabiti design post-moderno poco si addice a un arredamento classico o che viceversa un colore sobrio possa non essere indicato in una stanza dalle tinte accese. Per ultimo, ma non per importanza, il rapporto qualità/prezzo: è’ sempre sconsigliabile acquistare in tutta fretta senza informarsi nel dettaglio sulle caratteristiche e senza confrontarle con quelle proposte in altri centri di vendita.

Prezzi appendiabiti

Sia la scarsa disponibilità di tempo che la pigrizia diffusa hanno reso i grandi centri commerciali il principale punto di riferimento per ogni tipo di acquisto. I prezzi sono in genere abbastanza convenienti e gli articoli esposti sono abbastanza diversi in maniera tale da soddisfare le esigenze medie dei potenziali acquirenti, ma non di chi cerca quel qualcosa di più. Negozi di mobili specialistici, in cui però inevitabilmente i prezzi subiscono un’impennata, sono certamente in grado di proporre scelte più ampie nella vendita di appendiabiti. Accade a volte che l’articolo richiesto non sia in esposizione, rendendo necessaria la sua ordinazione tramite catalogo che presenta, però, dei notevoli rischi. La visione diretta può, infatti, non coincidere con quanto osservato in fotografia e rivelarsi alquanto deludente.

Antichi appendiabiti di pregio si possono ottenere rivolgendosi a un buon antiquario, ma in questo caso i prezzi, che possono diventare esorbitanti, costituiscono probabilmente il motivo che rende tale scelta la meno comune. L’originalità non è tuttavia sempre sinonimo di costoso, spesso, infatti, i mercatini offrono occasioni imperdibili a prezzi accettabili, a patto di sfoggiare tutta la propria capacità contrattuale. Qualora si sia dotati di una certa vena creativa, un attaccapanni di legno grezzo acquistato in un negozio di bricolage può essere trasformato mediante un fai da te in verniciatura o decoupage in un pezzo veramente unico. Tali tecniche possono essere applicate anche su attaccapanni scadenti acquistati ai grandi magazzini.

Lontano dai grandi centri urbani spesso la scelta diventa più limitata, sia in termini di tinte che di appendiabiti di design pertanto internet rappresenta la grande occasione per consultare una vetrina mondiale senza muoversi da casa. Navigando per i vari siti è facile imbattersi in ciò che si stava cercando, anche se tale metodo di vendita presenta ancora delle riserve. Prima fra tutte il timore di truffe sempre in agguato, dalle quali ci si può difendere adottando le opportune precauzioni. Come, però, nel caso dei cataloghi un grande limite è rappresentato dall’impossibilità di vedere i mobili attaccapanni in modo diretto, con le conseguenze negative già citate. Per quanto riguarda i prezzi, anche escludendo volutamente dall’analisi sia gli appendiabiti di scarsa qualità che gli attaccapanni di finissima fattura, i loro valori oscillano comunque in intervalli abbastanza ampi, in relazione alle loro tipologie, in termini di materiali, design e punti vendita.

No products for "appendiabiti" found.