In questa mettiamo a disposizione consigli utili su come scegliere il migliore sintoamplificatore per le proprie esigenze.

Anche tra le mura domestiche è possibile vedere film con una qualità simile a quelle di un cinema. Basta possedere un televisore di buone dimensioni, un impianto home theatre e un sintoamplificatore che gestisce il tutto. Ecco una guida con suggerimenti e consigli sull’acquisto di un sintoamplificatore, dispositivo che si occupa di gestire i segnali audio e video, acquisiti da una sorgente, come un lettore Blu-ray o un decoder, per poi smistarli a Tv e casse.

Come Funziona il Sintoamplificatore

Il sintoamplificatore è un dispositivo fondamentale per l’home theater.

L’home theatre è la riproduzione domestica di contenuti cinematografica, con l’obiettivo di ottenere un’esperienza simile a quella che si ha in un cinema.
L’unica condizione richiesta è la presenza del surround, bisogna quindi disporre di almeno sei casse audio da disporre nell’ambiente per ottenere il massimo coinvolgimento.

Il dispositivo che ha il compito di gestire le casse è sintoamplificatore, preleva infatti il segnale audio da una sorgente e simista i suoni, in modo da ottenere il migliore risultato possibile.

Come scegliere un sintoamplificatore

Bestseller No. 1
Yamaha R-S300 Sintoamplificatore, colore black
  • Alte prestazioni: 2 x 55 W (max.), 2 x 50 W (RMS)
  • Pannello frontale in alluminio con Loudness Control a variabile continua
  • Modalità Pure Direct e segnale Diretto per un ascolto alla massima qualità
  • 40 stazioni FM/AM memorizzabili
Bestseller No. 2
Harman/Kardon AVR 151S Ricevitore Audio/Video in Rete 5.1 Canali 375 Watt, Nero
  • Cinque amplificatori da 75 watt per canale con alimentazione digitale ad alte prestazioni
  • Porta USB sul pannello anteriore per collegamento a prodotti Apple o chiavette USB
  • Decodifica audio Dolby TrueHD e DTS-HD Master
  • Connettori codificati per colore e terminali di collegamento dell'altoparlante
Bestseller No. 3
Denon AVR-X520BT - Sintoamplificatori
  • Dolby Digital
  • Dolby HD
  • DTS
  • DTS HD
  • Spina EU (2 pini)
Bestseller No. 4
Pioneer SX-20-K, Sintoamplificatore Stereo da 200 W con Sintonizzatore FM/AM, Nero
  • Numero canali: 2
  • Potenza di uscita per canale: 100 W + 100 W
  • Connessioni in ingresso: SACD/CD; Rete; Registratore; PHONO (MM)
  • Connessioni d'uscita: registratore
Bestseller No. 5
Sony STR-DH130 Ricevitore 2 canali stereo, Nero
  • 2 canali stereo
  • 200 watt
  • Ricevitore stereo Hi-Fi con 5 ingressi audio, connessione smartphone / lettore mp3, FM / AM e standby automatico
  • Potenza di uscita 2x 90 W
  • Sintonizzatore radio FM/AM

Tra le caratteristiche fondamentali che definiscono un sintoamplificatore di qualità, la potenza e il numero di canali supportati sono sicuramente al primo posto. Questi due aspetti sono infatti fondamentali per soddisfare in pieno tutte le esigenze dell’utente. Al momento dell’acquisto è bene non lasciarsi ingannare comunque dalla potenza che il sintoamplificatore è in grado di erogare, visto che potrebbe anche accadere che il modello più potente non sia in grado di offrire le giuste prestazioni se collocato, per esempio, in salotto. I sintoamplificatori di solito hanno una potenza dichiarata che oscilla tra i 50 e i 200 Watt per canale. Se prendiamo come esempio un dispositivo che eroga 100 Watt, possiamo dire che è perfettamente in grado di offrire tutta la potenza necessaria a diffondere l’audio in una stanza di circa venti metri quadrati. Quindi, la potenza va considerata anche in base alle dimensioni della stanza che si intende trasformare in cinema. A questo dobbiamo aggiungere le casse, che devono essere capaci di sopportare il livello di volume massimo diffuso dal sintoamplificatore.

Come spiegato in precedenza, il sintoamplificatore è capace di diffondere l’audio alle casse di un impianto home theatre. I modelli delle migliori marche comprendono un numero variabile di canali, a cui si possono collegare le casse per la creazione dell’effetto surround. Gli apparecchi più diffusi in commercio sono quelli che gestiscono il 5.1, si tratta di sei casse da collocare in un ambiente per ottenere un elevato coinvolgimento audio. Anche i modelli 7.1 si vanno diffondendo rapidamente, questi ultimi coordinano una coppia di diffusori in più. Ovviamente per collocare otto casse occorre disporre di un ambiente piuttosto ampio, quindi valutare bene prima di effettuare l’acquisto. Per quanto riguarda la capacità di gestire le codifiche audio, è bene scegliere un sintoamplificatore che supporti un numero elevato, così da potere riprodurre facilmente ogni tipo di Dvd o Blu-ray. Risulta essere quindi importante controllare che l’apparecchio sia compatibile con Dolby Digital e Dts nelle varie declinazioni.

Un’altro aspetto importante è rappresentato dalla sezione video.
Bisogna quindi valutare anche le caratteristiche dei componenti del sintoamplificatore che gestiscono il segnale video.
In particolare, la sezione video del sintoamplificatore deve gestire più connessioni. Si possono infatti collegare dispositivi di tipo diversi, come lettori DVD e decoder, al sintoamplificatore, e questo deve gestire il segnale e indirizzarlo verso il televisore.
Risulta essere quindi importante che il telecomando permetta di cambiare la sorgente in modo veloce.
Bisogna poi considerare che non tutti i sintoamplificatori garantiscono la stessa qualità video, alcuni dispongono infatti di funzionalità avanzate per l’ottimizzazione.

Da valutare sono poi le caratteristiche accessorie.
Oggi sul mercato sono disponibili modelli che permettono di collegari alla rete e di accedere a Internet, utilizzando semplicemente il telecomando.
Il collegamento alla rete permette inoltre di accedere a contenuti presenti su dispositivi esterni, come computer presenti sulla stessa rete.

Una funzionalità utile è poi quella della calibrazione automatica.
Si tratta di un processo automatico che si basa sull’utilizzo di un microfono esterno.
Questo deve essere posizionato nel punto di ascolto e permette di ottenere velocemente i parametri migliori per la configurazione del sintoamplificatore.

Migliori sintoamplificatori

Denon AVR-X2100
Denon AVR-X2100Il sintoamplificatore Denon AVR-X2100 è un prodotto affidabile, con 7.2 canali e una potenza di 150 W. Tutti questi elementi assicurano una qualità della riproduzione audio di primo piano, in più il dispositivo è equipaggiato con un potente processore per il video che permette un’esperienza visiva in piena risoluzione HD a 1080p. Prodotto moderno e all’avanguardia, si può configurare facilmente per la riproduzione da dispositivi portatili e permette di ascoltare la musica delle migliori stazioni radio su Internet e quella di Spotify. Per chi ha un iPhone è possibile scaricare l’apposita applicazione per gestire questo dispositivo direttamente dal proprio smartphone.

 

 

Onkyo TX-NR646
Onkyo TX-NR646Questo dispositivo, ritenuto uno dei  migliori sintoamplificatori disponibili sul mercato in questo momento, ha sette canali e una potenza di 160 W per canale. Inoltre supporta numerosi formati e assicura una compatibilità assoluta anche in un futuro lontano. Il sintoamplificatore Onkyo TX-NR646 dispone di otto porte HDMI, utili per collegare un grande numero di dispositivi. Questo dispositivo è l’ideale per le case moderne, grazie alla possibilità di connessione WiFi e Bluetooth. Un aspetto forse negativo è il design, ma per il resto non presenta difetti di alcun genere e risulta essere davvero un ottimo acquisto.

 

 

Yamaha R-S201
Yamaha R-S201Se state ancora riflettendo su quale sintoamplificatore comprare, ecco un prodotto che potrebbe fare al caso vostro. Il modello Yamaha R-S201 è dotato di due canali con una buona potenza in uscita, 100 W, e risulta essere stato progettato secondo il principio del natural sound, ovvero con l’intento di riprodurre suoni il più possibile simili a quelli reali. Questo dispositivo permette di memorizzare 40 stazioni radio AM e FM, da selezionare facilmente tramite i comandi del sintoamplificatore o il telecomando, ha un design moderno e raffinato e può essere abbinato facilmente con gli altri componenti dell’impianto Hi Fi. Inoltre, tra tutti i dispositivi finora analizzati, il sintoamplificatore Yamaha R-S201 presenta certamente il migliore rapporto tra qualità e prezzo.

 

Pioneer VSX-329-K
Pioneer VSX-329-KPioneer VSX-329-K è un altro sintoamplificatore di qualità e rientra tra quelli maggiormente venduti online, anche per via del prezzo altamente competitivo. Il dispositivo è dotato di 5.1 canali con una potenza di uscita a 105 W e risulta essere compatibile con i dispositivi portatili come iPhone, grazie all’ingresso USB posto nella parte anteriore. Questo modello è ottimo anche per gli appassionati di cinema e di Blu-ray in particolare, visto che supporta perfettamente le ultime colonne sonore surround DTS-HD Master Audio e Dolby TrueHD e i video a ultra risoluzione 4K. Le potenzialità di questo sintoamplificatore sono leggermente limitate dalla mancanza di Bluetooth e WiFi. Un limite importante che Pioneer avrebbe potuto in qualche modo evitare, ma che avrebbe ovviamente inciso sul prezzo. Se siete appassionati di radio online, Spotify e simili, dovete scegliere un altro modello. Il sintoamplificatore Pioneer VSX-329-K in ogni modo risulta tra i più venduti online, in primo luogo per il prezzo davvero invitante e poi anche per la tecnologia Advanced Sound Retriever.

Seguendo le indicazioni che abbiamo messo a disposizione in questa guida è quindi possibile scegliere il migliore sintoamplificatore per le proprie esigenze.

Bestseller No. 1
Yamaha R-S300 Sintoamplificatore, colore black
  • Alte prestazioni: 2 x 55 W (max.), 2 x 50 W (RMS)
  • Pannello frontale in alluminio con Loudness Control a variabile continua
  • Modalità Pure Direct e segnale Diretto per un ascolto alla massima qualità
  • 40 stazioni FM/AM memorizzabili
Bestseller No. 2
Harman/Kardon AVR 151S Ricevitore Audio/Video in Rete 5.1 Canali 375 Watt, Nero
  • Cinque amplificatori da 75 watt per canale con alimentazione digitale ad alte prestazioni
  • Porta USB sul pannello anteriore per collegamento a prodotti Apple o chiavette USB
  • Decodifica audio Dolby TrueHD e DTS-HD Master
  • Connettori codificati per colore e terminali di collegamento dell'altoparlante
Bestseller No. 3
Denon AVR-X520BT - Sintoamplificatori
  • Dolby Digital
  • Dolby HD
  • DTS
  • DTS HD
  • Spina EU (2 pini)
Bestseller No. 4
Pioneer SX-20-K, Sintoamplificatore Stereo da 200 W con Sintonizzatore FM/AM, Nero
  • Numero canali: 2
  • Potenza di uscita per canale: 100 W + 100 W
  • Connessioni in ingresso: SACD/CD; Rete; Registratore; PHONO (MM)
  • Connessioni d'uscita: registratore
Bestseller No. 5
Sony STR-DH130 Ricevitore 2 canali stereo, Nero
  • 2 canali stereo
  • 200 watt
  • Ricevitore stereo Hi-Fi con 5 ingressi audio, connessione smartphone / lettore mp3, FM / AM e standby automatico
  • Potenza di uscita 2x 90 W
  • Sintonizzatore radio FM/AM
Bestseller No. 6
Yamaha MusicCast RX-V581 Sintoamplificatore AV 7.1, Nero
  • 7 canali surround
  • Connettività Bluetooth per cuffie e speakers
  • 4 ingressi HDMI, 1 uscita HDMI
  • Formati supportati: FLAC, DSD, AIFF, WAV, ALAC, MP3, MPEG-AAC, WMA
Bestseller No. 7
Yamaha RX-V381 Sintoamplificatore AV 5.1 a Canali Discreti, Nero
  • Sintoamplificatore AV 5.1 canali discreti
  • Supporto Bluetooth per streaming di musica wireless
  • Compatibile 4K Ultra HD pass through (HDCP 2.2 /4K 60p),HDR Video e BT.2020 pass-through
  • On Screen Display (OSD) multilingua
Bestseller No. 8
Denon AVR-X1300 Sintoamplificatore HD con Dolby HD e DTS:X, Nero
  • Sintoamplificatore HD con Dolby HD e DTS:X
  • Funzionalità di rete
  • Alta potenza, finali a discreti
  • Funzioni Multi Room
  • Bluetooth, Spotify Connect
Bestseller No. 10
Yamaha RX-V383 Sintoamplificatore, Nero
  • Sintoamplificatore AV 5.1 canali discreti
  • Supporto Bluetooth in e out per ricevere e inviare Musica in streaming wireless, compatibile 4K, Ultra HD pass through, HDR Video e BT.2020, 4K video upscaling da ingresso HDMI
  • Regolazione livello del dialogo, OSD Multilingua a colori, yPAO e USB frontale, telecomando semplificato