Le idropulitrici sono dei macchinari che grazie al loro getto d’acqua permettono di pulire innumerevoli superfici e grazie alla loro versatilità, possono essere impiegate in campi diversi o con funzioni diverse. Inoltre sono sempre più specifiche con i loro particolari kit accessori che si trovano insieme in dotazione o da acquistare.

Le macchine idropulitrici sono disponibili in varie classi di potenza e sono capaci di eseguire più funzioni solo utilizzando gli appositi accessori.

Diventano indispensabili quando bisogna mandar via lo sporco molto tenace con un piccolissimo consumo di detergente.

Le idropulitrici che si possono trovare in commercio, vanno da quelle dalle ridotte dimensioni (di solito sono piccoli apparecchi portatili montati su un telaio leggero e spesso dotati di maniglia per il trasporto) a quelle di dimensioni superiori ovvero macchine su carrello montato su ruote e dotate di impugnatura per il trasporto e lo spostamento.

Bestseller No. 1
Idropulitrice Lavor Galaxy160 160BAR 2500W
  • Lancia porta testina ugello inclusa
  • Rotelle
  • Tubo A.P. 8 m, con attacco rapido per S'09
  • Lancia schiuma con barattolo incluso
Bestseller No. 2
Idropulitrice Annovi Reverberi 471 Ar 160 Bar 480 Litri/ora - 2100W
  • idropulutrice
  • alta pressione
  • potente getto
  • utile per la pulizia di casa e auto
  • FORNITA CON: PISTOLA LANCIA CON GETTO REGOLABILE LANCIA CON GETTO ROTANTE KIT SCHIUMOGENO CON SERBATOIO DA 0,5 LITRI TUBO ALTA PRESSIONE IN PVC DA 6 METRI MINI PATIO
Bestseller No. 3
Lavor XTR 1007 - Idropulitrice ad acqua calda
  • Gruppo pompa assiale, testata in alluminio a tre pistoni in acciaio ad alta resistenza
  • Motore ausiliario per ventilazione caldaia, regolazione del bruciatore, combustione ottimizzata
  • Caldaia verticale con serpentina in acciaio ad alto rendimento, valvola di sicurezza
  • Manico con impugnatura ergonomica, Automatic Stop System, pressione massima 145 bar
  • Regolazione automatica della temperatura
Bestseller No. 4
Karcher Idropulitrice A Freddo - K 5 Full Control Home
  • Pressione (bar) 20-Max. 145; Portata (l/h) Max. 500; Resa per area (m²/h) 40; Temperatura di alimentazione (°C) Max. 40; Potenza allacciata (kW) 2,1;
  • Innovativo motore raffreddato ad acqua: non c'è una ventola che raffredda il motore, bensì, l'acqua che viene usata per lavare, passa attorno al motore raffreddandolo costantemente. Le idropulitrici sono più leggere ed efficienti e il motore ha prestazioni superiori
  • La pressione si regola girando, semplicemente, la lancia Vario Power. Il display a LED sulla pistola Full Control permette di avere sotto controllo le impostazioni.
  • Tre livelli di pressione differenti e posizione MIX per l'applicazione del detergente. Per ogni superficie la giusta pressione.
  • Servizio di garanzia con presa e riconsegna a domicilio nel territorio Italiano.
Bestseller No. 5
EBERTH 6.5 HP Idropulitrice ad alta pressione a benzina 210 bar rondella potenza
  • Design ad alta qualità / Avvio tramite cavo
  • Potente Motore / Raffreddamento ad aria
  • Pressione di esercizio di 210 bar max.
  • 4 Ugelli differenti / 2 Pneumatici
  • Sicura del livello dell'olio

Dimensioni

Mediante getti d’acqua l’idropulitrice professionale permette sul cantiere ogni tipo di lavaggio tanto sui rivestimenti di facciata imbrattati dallo smog e dalla polvere o sulle murature sporche e incrostate quanto per la pulizia delle betoniere, delle attrezzature e delle macchine utilizzate nel trasporto o nel movimento terra. Tre grandezze incidono sulla dimensione dell’idropulitrice professionele: la pressione di esercizio, la portata e la capacità o meno di erogare acqua calda e caldissima.

Proprio perchè si tratta di un’idropulitrice professionale la scelta delle dimensioni deve dipendere

dal costo di investimento iniziale che si vuole affrontare

dal consumo nell’esercizio dell’attività

dalle prestazioni tecniche

dalle reali esigenze di lavoro

A volte per lavorare nei cantieri conviene munirsi di più macchine con peso differente per poter intervenire con l’attrezzatura più appropriata al lavoro da eseguire piuttosto che acquistare un’idropulitrice con una potenza troppo elevata.

Infatti con un’idropulitrice molto professionale le potenzialità della macchina potranno essere sfruttate solo in situazioni estreme, mentre durante le operazioni abitudinarie e comuni l’uso di una versione con alte prestazioni diventerebbe più che altro un ingombro, una maggiore difficoltà di movimento e trasporto, consumi più elevati e minore rendimento rapportato alle reali possibilità.

Impieghi di un’idropulitrice professionale

Il getto dell’idropulitrice, freddo o caldo secondo i modelli, viene lanciato a una pressione più o meno elevata che consente di staccare da buona parte dei supporti non solo la sporcizia e le sostanze incrostanti, ma anche le cere, i grassi, gli oli disarmanti e le vernici plastiche. Negli ultimi anni si è trovato anche un nuovo impiego: quello nella pulitura delle facciate per la rimozione dei graffiti.

Se la pompa possiede una elevata potenza, l’acqua emessa dalla lancia ha una forza tale da poter demolire ed eliminare parti alterate e ammalorate dei manufatti. Negli interventi sulle abitazioni i maggiori impieghi dell’idropulitrice professionale riguarda la pulizia delle facciate e dei mattoni a vista, di cemento decorativo o di altro materiale comunque annerrito dallo smog e da quella miscela di oli e di residui organici che si deposita sulle facciate esterne degli edifici urbani.

Anche sul cantiere l’idropulitrice professionale trova un’ampio impiego. E’ infatti qui che servano grandi quantità d’acqua di lavaggio con alta pressione per asportare residui molto resistenti come ad esempio di cemento. Tuttavia i modelli con getto di acqua calda o di vapore surriscaldato, vanno impiegati solo su supporti che resistono alle alte temperature prodotte e agli shock termici derivanti.

Risparmio sui consumi d’acqua

La pompa di gomma inpiegata nei lavaggi più comuni non può nulla contro le idropulitrici che assicurano un forte risparmio sui consumi d’acqua. Infatti, i consumi possono anche ridursi fino all’85% rispetto alla canna di gomma. Quindi il vantaggio non è solo quello di diminuire il volume delle acque pulite ma anche e soprattutto di ridurre il volume delle acque di scarico.

Il risparmio si deve all’efficienza della gettata d’acqua proveniente dalla lancia che con la sua pressione, con poche passate, in genere, elimina lo sporco più tenace dalle superfici.

Regolazione del getto della portata d’acqua

Per le idropulitrici professionali è possibile variare la portata e la pressione del getto, e per i modelli ad acqua calda la temperatura, dalla macchina stessa oppure, dalla pistola di erogazione rendendo quindi tale operazione molto rapida ed efficiente.

Inoltre, con l’introduzione di alcuni dispositivi come, ad esempio il fermo macchina temporizzato, cioè il sistema che consente di fermare la macchina nel momento in cui si rilascia la pistola di erogazione dell’acqua, anche operatori inesperti possono utilizzare la macchina in tutta sicurezza senza il rischio di causare problemi tecnici.

Idropulitrice a freddo – Caratteristiche

L’idropulitrice ad acqua fredda è composta principalmente da un gruppo pompa motore con trasmissione a giunto elastico per attutire i contraccolpi derivanti dalle alte pressioni durante il suo utilizzo. La pompa è di tipo a pistoni ceramicati munita di valvole di aspirazione e di mandata in acciaio inox e monta una testata con diversi punti di ancoraggio. Questi punti assicurano la macchina contro i colpi d’ariete e preservano il suo stato nel caso di una permanenza prolungata a temperature inferiori allo zero.

Il motore è di solito elettrico a funzionamento monofase o trifase secondo la categoria di potenza.
Ci sono anche idropulitrici realizzate per essere completamente autonome da una fonte energetica esterna ricorrendo quindi a motori a scoppio oppure diesel. Presentano dispositivi di avviamento manuali o elettrici secondo le dimensioni e sono alimentati dalla benzina o dal gasolio contenuti in un serbatoio.

Tutte le parti che durante l’utilizzo dell’idropulitrice vengono a contatto con l’acqua sono costruite con materiali inalterabili o protetti contro la corrosione. Sia le valvole che i raccordi vengono sovente forniti in ottone, mentre alcuni modelli hanno dispositivi anticalcare che preservano le diverse parti della macchina dalle incrostazioni.

Idropulitrice a caldo – Caratteristiche

I modelli ad acqua calda e caldissima sono realizzati con lo stesso meccanismo e gli stessi dispositivi che stanno alla base delle idropulitrici ad acqua. Per fornire un getto alla temperatura voluta, sono presenti sul circuito di passaggio dell’acqua, una caldaia con bruciatore disposto con l’asse maggiore in verticale oppure in orizzontale.

Il bruciatore di solito è sistemato in un’intercapedine dove scorre l’acqua che assicura un perfetto raffreddamento della camera di combustione e, mediante uno scambio di calore, consente di preriscaldare l’acqua stessa riducendo i consumi e la sua usura.

La serpentina dove circola l’acqua da riscaldare è formata da due giri di tubo senza saldature in acciaio inox oppure la si trova trattata con vernici per alte temperature. Il rendimento termico è molto elevato grazie al particolare sistema di sfruttamento dei fumi di combustione che provengono dal bruciatore a turbina che può funzionare a gas solo tramite un serbatoio autonomo.

La potenza delle idropulitrici professionali e trend di mercato

Oggi possiamo contare su macchine in cui la pressione parte dai 350 bar e arriva fino a circa 1000 bar. Sono quindi idropulitrici che puliscono meglio e più velocemente. Un’altra importante novità è stata l’introduzione dell’acqua calda fino a 800 bar. Di conseguenza le idropulitrici impiegate sono di ridotte dimensioni e di prezzi inferiori rispetto ai lavori, che prima, era possibile eseguire solo con macchine molto più grandi e a freddo.

Attualmente le più utilizzate sono le idropulitrici monofase ad acqua fredda con motore a 1455 giri al minuto, molto apprezzate nel settore edile perché possono essere utilizzate con la corrente a 15 Watt che normalmente si trova nelle abitazioni private. Sono macchine medio-piccole, manovrabili e maneggevoli che in genere le imprese acquistano perché hanno costi ammortizzabili in poco tempo.

Noleggio

Le idropulitrici hanno raggiunto potenze tali da non essere solo impiegate nella pulizia delle superfici. Infatti le pompe ad alta pressione, tra i 750 e gli 800 bar, con portata d’acqua oltre i 30 litri al minuto sono sempre più utilizzate per rimuovere intonaci e calcestruzzo in cattive condizioni, croste nere, colonie di funghi e muschi su facciate e infrastrutture preparando i supporti ad interventi di restauro e di recupero.

Proprio per questi scopi è possibile trovare sul mercato modelli dotati di lancia a tre tipi di ugelli: uno diritto che taglia, uno a ventaglio che lava e il terzo, definito turbo-ugello, che imprime al getto una rotazione dinamica che scarifica gli strati incoerenti. Queste macchine dalla grande potenza e dalle grande dimensioni vengono sempre più utilizzate e ricercate. La loro crescita nel mercato professionale è favorita dal noleggio, formula economicamente vantaggiosa per interventi occasionali o limitati nel tempo.

Idropulitrice per lavaggio auto

L’utilizzo più frequente dell’idropulitrice è per il lavaggio dell’auto ma anche di moto e mezzi agricoli. Può anche essere utilizzata per la pulizia di vialetti, pavimentazioni, facciate, barche, ecc. Le idropulitrici più comuni consistono in apparecchi elettrici che producono un getto di acqua ad alta pressione. Questo getto fuoriesce da una lancia ed è di solito regolabile tramite un ugello.

I prezzi sono variabili, a seconda delle caratteristiche dei dispositivi, per dettagli sui modelli è possibile vedere questa guida sulle idropulitrici su Guidefaidate.com.

Per potere utilizzare l’idropulitrice bisogna effettuare alcuni collegamenti, il bocchettone di ingresso dell’acqua deve essere allacciato al tubo o alla pompa del proprio rubinetto mentre il bocchettone di uscita dell’acqua deve essere collegato con quello della lancia. Se c’è la predisposizione, alla lancia può essere attaccato un contenitore in cui poter mettere il detergente che verrà aspirato automaticamente dall’idropulitrice e gettato a pressione con l’acqua stessa, in modo da eliminare il grasso e lo sporco più ostinato.

No products for "idropulitrice professionale" found.