Può capitare nel caso della realizzazione di una nuova struttura, la nostra casa o il nostro ufficio, si abbia l’esigenza di ridurre le altezze per rendere più armonica una stanza che magari ha il tetto troppo alto, in questo caso basterà utilizzare un controsoffitto in cartongesso per rendere più armonico l’aspetto della nostra camera.

Nelle strutture più antiche, che possono essere sia inerenti a costruzioni a uso abitativo che a uso professionale, quindi industriale o commerciale, spesso l’altezza del tetto era realizzata all’incirca attorno ai quattro metri. Avremo tutti avuto modo di poter vedere alcune camere e rimanere colpiti dalla loro imponenza proprio ottenuta grazie alle ampie altezze dei soffitti. Le camere che presentano un tetto molto alto sono sicuramente belle da vedere soprattutto per l’effetto di ampio spazio che offrono, ma se pensiamo ad esempio ad un corridoio il discorso cambia, infatti in questo caso se ci troviamo un corridoio con un tetto alto ma con le pareti laterali ravvicinate sicuramente non avremo un ottimo effetto e sarà il caso di ridimensionare le proporzioni, così da creare un nuovo effetto, abbassando il tetto e anche giocando con i colori dove le nuove proporzioni sapranno dare una nuova immagine alla nostra casa o al nostro ufficio.

Per poter realizzare un soffitto più basso non occorre apportare modifiche strutturali alla casa, non occorre necessariamente impiegare gli addetti ai lavori per molti giorni e ritrovarsi la casa piena di polvere e impalcature, grazie al fatto che non si necessita di un intervento strutturale perché potremo aggiungere una struttura che ci darà l’effetto del tetto più basso.

Per ottenere questo è effetto è sufficiente aggiungere un controsoffitto in cartongesso. Cambiare aspetto della propria casa, e di altri contesti, è possibile senza dover apportare modifiche strutturali importanti così se vogliamo dare un particolare effetto ad una camera magari oltre che con un gioco di proporzioni, anche con nuovi colori o un sistema d’illuminazione alternativo, quale potrebbe essere l’inserimento di faretti a incasso, potremmo dare una nuova immagine alla nostra casa e rendere più accogliente e rivestirla di nuova luce utilizzando il controsoffitto in cartongesso che saprà sorprendere con l’effetto che avrà dato all’ambiente dove verrà inserito. Che ci si affidi alla consulenza di un architetto o al proprio senso estetico, il controsoffitto in cartongesso è un’arma vincente in molte occasioni.

Vantaggi

Il controsoffitto in cartongesso è costituito da una superficie piana realizzata in materiale leggero e viene inserito al di sotto del soffitto. Questo comporta una diminuzione dell’altezza utile del locale interessato. Le esigenze di ricorrere alla realizzazione di una struttura come il controsoffitto in cartongesso sono diverse, possono essere esigenze estetiche, oppure esigenze tecniche. Ad esempio, per realizzare un rivestimento con materiale termoisolante, fonoassorbente, fonoisolante o ignifugo, quando si utilizza un controsoffitto in cartongesso spesso viene inserita un’illuminazione a incasso o altri strumenti come le griglie di areazione, sprinkler e rilevatori di fumo, e saranno ospitate all’interno dello spazio che viene creato tra lo stesso e il soffitto. Poter usufruire di un controsoffitto in cartongesso comporta numerosi vantaggi. Infatti grazie al nuovo spazio che si verrà a creare tra il soffitto e la parete del controsoffitto potremo nascondere impianti e collegamenti di qualsiasi genere e questo permetterà di poter rendere l’area, la camera o il corridoio esteticamente più gradevole e soprattutto avremo una riproporzione delle dimensioni che renderanno l’ambiente più accogliente e quest’aspetto è sicuramente importante in una casa ma lo sarà ancor di più in un locale commerciale o ufficio dove l’estetica gioca un ruolo fondamentale.

I vantaggi dell’inserimento di un controsoffitto in cartongesso riguardano anche la possibilità di creare un soffitto termoisolante, fonoassorbente, fonoisolante, idrofugo o ignifugo, chiaramente queste caratteristiche dipenderanno dalla scelta e dalla qualità del cartongesso che andremo ad adoperare per la realizzazione del nostro controsoffitto. Realizzare un controsoffitto in cartongesso, è la soluzione alle numerose problematiche, che potrebbero sorgere ad esempio abitando in una casa, in cui sopra abitano altre persone che potrebbero arrecarci fastidio con il calpestio, dei pavimenti nella maggior parte dei casi, i rumori che disturbano sono dati o dai bambini dei piani superiori, che corrono per casa, o dai tacchi presenti nelle scarpe delle donne, che se utilizzati per tutto il giorno possono disturbare coloro i quali abitano nei piani inferiori.

Fare e montare un controsoffitto in cartongesso

Come abbiamo avuto modo di vedere, il controsoffitto in cartongesso può soddisfare numerose esigenze, estetiche e isolanti soprattutto e trova numerosi impieghi in molte situazioni e ambienti sia di strutture private, case e uffici o di strutture pubbliche, auditorio, teatri e cinema. Se abbiamo deciso di fare un controsoffitto in cartongesso a casa nostra potremo anche considerare di realizzarlo da noi stessi se abbiamo manualità e siamo appassionati di lavori fai da te. La prima regola da seguire è quella di verificare se le altezze rispettano le norme imposte dalla legge. Infatti, la prima cosa da fare è verificare le misure che sono imposte nel nostro comune di residenza in materia di controsoffitti e se le misure sono in regola con quelle previste dalla legge, possiamo procedere alla progettazione del controsoffitto in cartongesso. Vediamo che il cartongesso si presenta sotto forma di lastre di vario formato con uno spessore che varia da un cm a due cm circa dove il materiale di realizzazione è il gesso di cava racchiuso tra due fogli di cartone. Il cartongesso è utilizzato per le costruzioni a secco e la sua particolarità è sicuramente quella di essere una soluzione economica ma anche veloce nel montaggio e soprattutto durevole nel tempo. L’impiego del cartongesso è maggiormente incentivato soprattutto in quegli ambienti, dove vi sono problematiche inerenti ad esempio alla presenza di umidità e ad altre problematiche citate.

Il controsoffitto in cartongesso può essere realizzato anche attraverso il fai da te, infatti, grazie alla vendita di lastre in cartongesso sono possibili montaggi rapidi di cartongesso, si lavora a secco e a dei costi molto contenuti. Per chi non ha molta dimestichezza con il fai da te, la cosa migliore è quella di rivolgersi al personale specializzato che in pochi giorni, dipende dalla superficie di controsoffitto da inserire, vi consegnerà la camera o l’ufficio con il controsoffitto in cartongesso posato a opera d’arte, compreso di eventuale tinteggiatura e inclusione dell’illuminazione scelta e installata.

Acquistare il controsoffitto in cartongesso

Se abbiamo deciso di fare e montare un controsoffitto in cartongesso dovremmo innanzitutto contattare l’azienda specializzata nel settore che sicuramente grazie ad uno studio approfondito valuterà l’ambiente e prenderà le misure per progettare il controsoffitto. Una volta valutato l’ambiente ci confronteremo con l’addetto ai lavori per eventuali esigenze particolari, sia a livello di design della struttura da realizzare sia per quanto riguarda il colore della tinteggiatura ed eventuale illuminazione da inserire. L’azienda specializzata oltre che a proporvi delle nuove soluzioni potrà farvi vedere anche delle opere già realizzate attraverso un piccolo book fotografico in modo da poter scegliere insieme il design del controsoffitto in cartongesso più appropriato alla vostra situazione. Generalmente, se si tratta di negozi, uffici e quant’altro necessita di un’estetica particolare anche il design del controsoffitto in cartongesso dovrà seguire un’estetica esclusiva, ad esempio si può scegliere un controsoffitto in cartongesso che sarà installato per parte del soffitto creando magari una bombatura ondulata oppure le soluzioni più utilizzate sono quelle determinate dal gioco di colore per creare profondità o carattere distintivo. Pensiamo ad esempio alle camere di albergo, spesso queste sono realizzate con controsoffitto in cartongesso da dove si vedono dei faretti alogeni installati e dove il pannello in cartongesso è tinteggiato in nuance molto particolari di solito in toni avorio e marrone oppure arancione e giallo, ma i colori da utilizzare sono da scegliere oltre che secondo gusti personali, si devono adattare al contesto in cui verrà inserito in controsoffitto in cartongesso. Per creare un ambiente armonico e accogliente dovremo curare particolarmente i dettagli sia per quanto riguarda gli arredi che anche i tendaggi e i tappeti. Se vogliamo essere sicuri della buona riuscita del lavoro e quindi di un ottimo effetto del controsoffitto in cartongesso, potremmo rivolgerci alla consulenza di un bravo architetto che con la sua professionalità e creatività saprà ricercare la soluzione giusta per il nostro locale commerciale. Se il controsoffitto in cartongesso dovrà invece essere installato a casa nostra, sicuramente, l’effetto dovrà anche in questo caso, essere accogliente e in armonia con il resto della casa ma l’effetto dovrà essere meno scenografico e appariscente perché a casa non occorre né riprodurre una camera d’albergo e né riprodurre lo show room di un negozio; l’abitazione si caratterizza per l’aspetto familiare e distintivo che i componenti stessi dell’arredamento riusciranno a dare alla stessa.

Prezzi

Per quanto riguarda i prezzi per la realizzazione del controsoffitto in cartongesso sono abbastanza contenuti ma variano se si deciderà di appoggiarsi ad un’azienda per la posa del controsoffitto e se avremo esigenze particolari, oppure acquisteremo i vari pannelli e penseremo noi stessi alla realizzazione del controsoffitto in cartongesso attraverso il fai da te. In genere i prezzi medi per la realizzazione del controsoffitto in cartongesso sono di 6 euro al mq. Per aggiudicarsi un prezzo vantaggioso per la realizzazione del controsoffitto in cartongesso sarebbe bene rivolgersi a più aziende che si occupano del montaggio del controsoffitto in cartongesso così da poter avere un ventaglio di offerte da poter confrontare e scegliere successivamente a chi affidarsi per tale realizzazione. I prezzi variano a seconda dei materiali che si andranno ad utilizzare; ad esempio, occorrerà una qualità di cartongesso particolare per isolare termicamente, o affinché sia fonoassorbente, fonoisolante o ignifugo, ma per poter ottenere il massimo risultato dal controsoffitto in cartongesso occorre utilizzare materiale di qualità e affidarsi anche ai professionisti del settore che sapranno consigliare anche i materiali all’avanguardia e la soluzione migliore alle problematiche riscontrate.

Il lavoro che faremo oggi sarà un investimento di denaro di cui avremo un ritorno soprattutto a livello estetico e di proporzioni più consone al contesto che sia abitativo o lavorativo, pubblico o privato. Il prezzo aumenterà a seconda se chiederemo anche una consulenza ad un architetto per la progettazione del controsoffitto in cartongesso, ma tale consulenza si rivelerà molto utile e necessaria nel caso di contesti pubblici come un locale commerciale, cinema o teatro, luoghi in cui l’effetto scenografico e il design particolari giocano un ruolo decisivo e distintivo. La professionalità dell’architetto saprà consigliarci delle soluzioni innovative e creative e per assicurarsi un effetto che catturi l’attenzione non potremo che appoggiarci ad un consulente professionista. Realizzare il controsoffitto in cartongesso significa poter dare una nuova veste ad un luogo che siamo abituati a vedere in un certo modo e che dopo aver inserito il controsoffitto in cartongesso darà un effetto sorprendente.