In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come scegliere la migliore cuccia per cane per le proprie esigenze.

C’è una creatura che ha la capacità di diventare un vero e proprio membro famigliare, tanto da vedere soddisfatti i propri bisogni senza battere ciglio. Almeno per quanto riguarda i casi fortunati, che dovrebbero diventare sempre più normali. Stiamo parlando dei cani e dell’affetto che ricevono dai loro amici umani con cui condividono la quotidianità. In effetti, il migliore amico dell’uomo si dona completamente al proprio compagno senza porsi troppe domande. Anzi, senza farsene alcuna.

Dunque, davanti a tanto affetto disinteressato, sembra più che doveroso ricambiare con altrettanto affetto tradotto in carezze, attenzione e dei gadget dedicati al suo benessere.Non è un caso, dunque, che stiano proliferando i pet shop, ossia i negozi dedicati agli amici a quattro zampe, dove è possibile avventurarsi tra un numero imprecisato di collari, targhette, guinzagli, cappottini e tutto l’occorrente per accompagnarci durante viaggi e vacanze.

Le regine di tutti questi prodotti, però, sono, senza alcun dubbio, le cucce. Queste, nel corso degli anni hanno subito delle varianti per dimensioni, forme e, soprattutto colori e fantasie. In questo modo, a differenza del passato in cui era possibile acquistare solo dei semplici materassini o delle reti discostate dal pavimento, per i nostri cuccioli, piccoli o grandi che siano, è possibile ricreare la comodità di un vero e proprio letto.

No products for "cuccia per cane" found.

Certo, non è raro trovare umani consenzienti disposti a condividere il proprio letto anche con il proprio quadrupede, ma sarebbe comunque meglio abituare i cani a riposare in un luogo apposito, magari posizionato in una camera da letto tutta da condividere. L’utilizzo delle cucce, infatti, è sostenuto con grande fervore da veterinari e educatori. Non si tratta, infatti, di un gesto anaffettivo ma, al contrario, si offre al proprio amico peloso la possibilità di avere un luogo esclusivamente proprio dove sentirsi al sicuro e portare tutti gli oggetti preziosi, almeno dal suo punto di vista. Detto questo, e stabilità anche l’esistenza di una varietà quasi infinita dell’oggetto di cui stiamo parlando, vediamo quali elementi devono essere presi in considerazione per scegliere la cuccia migliore.

Per iniziare, non si deve perdere un elemento fondamentale, ossia le dimensioni del proprio cane. Se si possiede un pastore tedesco o un cane dalle medesime dimensione, non si può certo pretendere che riesca a riposare adeguatamente in una cuccia dedicata, per esempio, a un bassotto. Quindi, prima di effettuare qualsiasi acquisto, assicuratevi della taglia e, nel migliore dei casi, portate anche il vostro cane. Nei negozi dedicati, infatti, sono una presenza accetta e, ci crediate o meno, anche loro hanno i propri gusti.

Fatta questa semplice annotazione, è il caso di dividere la tipologia delle cucce in due gruppi, quelle da interno e quelle da esterno. La scelta, ovviamente, dipende molto dallo spazio che si ha a disposizione o dal desiderio di fare riposare il proprio cane, almeno nelle ore notturne, in casa o fuori. Iniziamo, per quanto riguarda il problema della scelta migliore, proprio da questi ultimi modelli. Parliamo, in modo particolare di cucce realizzate in legno o materiale isolante con la foggia di piccole casette a tetto spiovente. Queste sono pratiche e facilmente collocabili in caso di giardino o vasto spazio esterno. A questo punto, però, vediamo come portare a termine la scelta migliore per fare in modo che il proprio amico a quattro zampe riposi tranquillamente e al caldo, soprattutto nei mesi freddi.

Le dimensioni tornano a essere l’elemento fondamentale. Una cuccia ideale, infatti, è caratterizzata dalle dimensioni perfette, il che sigifica non troppo grande e non troppo piccola. Se le dimensioni sono eccessive, infatti, sarà troppo difficile riscaldare al meglio il suo interno, mentre se sono troppo piccole, il cane non troverà sollievo durante le ore più calde. Dunque, vediamo come stabilire le giuste proporzioni. Per garantire um livello di comodità  buono, il cane deve poter stare in piedi e riuscire a fare un giro su se stesso. L’entrata, invece, non deve essere troppo ampia perché riesca a fare fronte a vento e pioggia. Il che significa che, per entrare, il cane può anche abbassarsi. A questo punto, però, sorge un altro problema, quello relativo a come comprare la cuccia migliore per un cucciolo. In questo caso si deve avere chiara la dimensione che il cane raggiungerà terminata la crescita. In caso contrario, si dovrà acquistare un primo modello da sostituire con uno definitivo in seguito.

Come abbiamo detto, però, fare riposare il proprio cane in esterno non vuol dire disinteressarsi alle condizioni atmosferiche e alle temperature che dovrà affrontare. In questo caso, oltre a dovere porre la cuccia in luoghi ombreggiati durante l’estate e poco esposti alle intemperie durante l’inverno, si dovrà prestare attenzione ai materiali utilizzati. Questi sono rappresentati da legno, plastica e metallo. Le cucce di legno rappresentano sempre la scelta migliore. Questo materiale naturale, infatti, è isolante, il che vuol dire che mantiene il luogo fresco d’estate e caldo d’inverno. Inoltre può essere trattato con delle sostanze innocue per il proprio cane. Il metallo e la plastica, invece, non assicurano tutto questo, avendo anche una base molto dura e piuttosto scomoda da dover ammorbidire con una scoperta. Se, però, volete offrire al vostro cane la maggiore comodità possibile, allora potete scegliere cucce con il pavimento termico. Questo funziona a elettricità e può essere acceso quando le temperature si abbassano drammaticamente per riscaldare tutto l’ambiente.

Chiudiamo il mondo delle cucce esterne con la loro struttura. Innanzi tutto il tetto deve essere spiovente e apribile per facilitare la pulizia interna. Per quanto riguarda l’entrata può essere frontale o laterale. Nel primo caso il cane avrà meno spazio all’interno. E per finire, ricordatevi sempre di dotarla di una piattaforma rialzata per non tenerla direttamente a contatto con il terreno ed evitare che si allaghi durante le piogge. Come abbiamo detto in precedenza, queste sono strutture ideali se si vuol far vivere il vostro amico in esterno ma, se avete intenzione di condividere con lui pienamente lo spazio casalingo, la spesa e la scelta sono meno complesse. Tutto, più che altro, si basa proprio sulle dimensioni del vostro cane e su di un gusto personale. In questo caso, infatti, è possibile dirigersi verso dei veri e propri lettini imbottiti con tanto di materassino e sponda morbida, dove il cane può poggiarsi e riposare in tutta comodità mentre siete seduti sul divano o state leggendo sdraiati sul vostro letto. I materiali tra cui poter scegliere sono stoffa e ecopelle. In altri casi, però, è possibile dirigersi verso delle ceste in vimini o in plastica arricchite da materassini imbottiti.

Come abbiamo detto all’inizio di questa guida, tutti gli oggetti tendono a soddisfare le esigenze del proprio cane, ma non solo. Non è raro, infatti, trovare degli umani con aspirazioni eccessivamente alla moda che, senza farsi troppe domande, cercano di imporre anche ai loro amici a quattro zampe. In questo caso le aziende di prodotti dedicati al mondo degli animali domestici, hanno cercato di soddisfare le richieste anche con la vendita di cucce da interni a cinque stelle, caratterizzate da un design esclusivo oltre che dall’utilizzo di materiale più prezioso. Il consiglio è di non esagerare e eccedere nell’originalità, tenendo presente solo e esclusivamente le esigenze del proprio cane.

Seguendo i consigli proposti in questa guida è possibile scegliere la migliore cuccia per cane in modo semplice e veloce.

No products for "cuccia per cane" found.