Le sedie sdraio e i lettini mare sono generalmente associati al riposo, in modo particolare all’aria aperta, anche se delle prime ci si avvale anche per l’arredamento degli spazi abitativi interni.

Entrambi sono attualmente disponibili in commercio in varie strutture e rivestimenti e i loro costi sono abbastanza accessibili perfino se si considerano modelli graziosi e confortevoli.

Le sedie a sdraio presenti sul mercato si differenziano per diversi aspetti. Gli esemplari più semplici sono privi di poggiatesta, poggiapiedi e braccioli e il corpo poggia direttamente su un telo, fissato alle estremità a un telaio.

La regolazione dell’inclinazione avviene grazie alla presenza di scanalature nella zona posteriore, che non può essere variata restando seduti. Questi modelli sono però leggeri e facili da trasportare, nonostante non siano i più comodi.

No products for "lettino sdraio" found.

Molto più funzionali sono i lettini e le sdraio in cui il peso del corpo è supportato, per tutta la sua lunghezza, da una struttura solida, rivestita in genere da un imbottitura o da cuscini acquistati a parte. Per la loro praticità sono spesso definite poltrone a sdraio e sono quasi sempre munite di braccioli dai quali si può regolare la pendenza dello schienale. Ne esistono perfino nella versione a dondolo. Le soluzioni appropriate per un perfetto rilassamento sono quelle offerte dai lettini, sui quali è possibile distendersi agevolmente, essendo provvisti di poggiapiedi fissi. La reclinabilità della spalliera, in numerose posizioni, rende piacevole anche la lettura di un libro. Le strutture portanti sono disponibili in diversi materiali. Il più ricercato è il legno, ottenuto da differenti varietà di alberi quali ad esempio il pino, il teak, l’iroko, il larice e apprezzati sono anche il vimini e il bambù. Per le versioni in struttura metallica s’impiega il ferro battuto, spesso soggetto a lavorazioni molto raffinate, l’acciaio e l’alluminio. Quest’ultimo è leggero ma in grado di resistere efficacemente alla pioggia e ai raggi uv. Non mancano sdraio e lettini in fibre sintetiche particolarmente resistenti all’acqua, ideali per le piscine o sul bagnasciuga. Al fine di garantire un completo riposo è basilare anche il tipo di rivestimento e la qualità dell’imbottitura. La fodera è confezionata con molteplici tessuti, trattati per resistere a lungo all’azione di agenti esterni, o in ecopelle, mentre l’imbottitura è proposta nella versione fissa o rimovibile. Nei casi in cui non è in dotazione, si provvede comunemente attraverso l’acquisto di materassini e cuscini.

Modelli da interno e per il giardino

Esistono diverse tipologie di sdraio e lettini concepite per funzionalità diverse a seconda delle caratteristiche presentate. Le sdraio e i lettini da interno sono in genere abbastanza comodi spesso con la struttura in legno e una buona imbottitura, reclinabili in diverse posizioni e di solito equipaggiate di poggiapiedi e poggiatesta. Sono talvolta usate anche nelle cucine, per guardare la TV, nei salottini dei più giovani, in quanto morbide ma mediamente meno costose delle poltrone, e spesso sono un’ottima soluzione per le verande. Per gli interni è possibile optare per legname più pregiato e rivestimenti in tessuti di buona qualità. Una grande varietà di sdraio è disponibile per i terrazzi e i giardini e in questi casi è opportuno che le strutture siano efficacemente trattate per resistere ai fattori atmosferici. Normalmente si utilizzano prodotti antimuffe per i modelli in legno, antiruggine per quelli in ferro battuto, quelli antiruggine e verniciature anticorrosive per lettini in acciaio e alluminio. Molto più pratici sono gli articoli in fibra sintetica che non richiedono trattamenti specifici anche se esteticamente sono ritenuti meno apprezzabili.

Nei lettini e sdraio da esterno, per il giardino, è necessario prestare attenzione anche ai rivestimenti che devono garantire la stabilità del colore anche se sottoposti continuamente all’azione dei raggi solari o alla pioggia. Esistono poi modelli idonei alle spiagge e alle piscine, in particolare i lettini definiti prendisole, che hanno spesso in dotazione un tettuccio di protezione per la testa. Si tratta di tipologie in fibre sintetiche in cui la zona d’appoggio è impermeabile, l’ideale quando ci si sdraia bagnati o ricoperti da creme solari. Tali fibre inoltre non si riscaldano troppo al sole, evitando ustioni, e sono facili da pulire. Tutte le sedie a sdraio e i lettini sono disponibili in versioni fisse e in versioni pieghevoli, facili da traslocare. Le prime sono in genere più belle a vedersi e meglio lavorate mentre le seconde offrono il vantaggio della praticità. Si possono, infatti, trasportare anche in campeggio o nelle gite dei fine settimana.

La scelta dello stile

Per scegliere la sdraio più adatta alle proprie esigenze si parte in genere dal considerare la sua destinazione, che può essere per gli spazi interni o esterni della propria dimora. Se, infatti, si prevede di collocarla in salotto o in veranda, si possono scegliere materiali più pregiati per quel che riguarda la struttura e il rivestimento, mentre per giardini o terrazzi è necessario controllare che l’articolo sia idoneo all’uso esterno e sia stato trattato in maniera adeguata. Le sdraio da giardino, infatti, devono essere in grado di resistere all’azione della luce solare e delle piogge, anche se è tuttavia consigliabile, al fine di conservarle in buono stato per molti anni, l’acquisto di teli di copertura in PVC, per proteggerle da acquazzoni improvvisi o dall’intensità luminosa, nelle ore di massima calura, specialmente se non si dispone di una tettoia o di un gazebo. Prima dell’acquisto è molto importante valutare anche le loro dimensioni, anche se lo spazio esterno a disposizione è abbastanza ampio. Se non si dispone, infatti, di un grande ripostiglio o garage, il problema potrebbe presentarsi nel momento in cui bisogna riporli nel corso dei mesi invernali. E’ quindi in questi casi preferibile l’acquisto di modelli dalle dimensioni contenute o pieghevoli. Questi ultimi, grazie anche alla loro leggerezza, si rivelano ideali per essere trasportati facilmente anche in campeggio o nelle gite in campagna, per rilassarsi immersi nella natura. Per i modelli pieghevoli generalmente l’aspetto estetico è secondario rispetto a quello funzionale. Non così accade per le sdraio che diventano parte integrante dell’arredamento, in cui colore e stile meritano una particolare attenzione. Le sdraio in legno, rivestite in preziosi tessuti sono adatte ad ambienti classici, mentre quelle in alluminio e dalle tinte vivaci arredano con allegria gli ambienti più giovani. Sono oggi disponibili anche versioni in materiali naturali che sono abbinabili a quasi tutti gli stili arredativi anche se spesso un po’ costosi. Per chi ama andare al mare preferendo zone più tranquille, lontane dalle spiagge attrezzate, le spiaggine sono la soluzione ideale, poiché leggere e molto poco ingombranti.

Prezzi

I lettini sdraio da mare pieghevoli, in plastica o alluminio, leggeri e salvaspazio, sono certamente i più economici, anche se non si rivelano particolarmente comodi. I loro prezzi partono da circa 10 euro fino a toccare i 50-60 euro. Più alti sono i prezzi per i lettini sdraio da giardino, posizionati stabilmente, nel corso della stagione estiva, come arredamento fisso. I lettini in plastica sono in genere la soluzione più economica, costando in media 50-70 euro, anche se non si addicono a tutti gli arredi rendendo spesso preferibili altre tipologie. Esistono, infatti, sdraio e lettini in legno a listelli, dall’aspetto molto gradevole, particolarmente adatti a pergolati o anche a tettoie e gazebi in legno. Si parte in media da 150-200 euro ma molto dipende dalla lavorazione, dal legname e dal trattamento subito. Anche le sdraio in ferro battuto si adattano abbastanza bene al classico ma sono più difficili da reperire e abbastanza costose. Ai gazebi con struttura in acciaio sono abbinabili le versioni dalla struttura nello stesso materiale o in alluminio, che conferisce all’insieme un look più moderno specialmente se abbinato a rivestimenti dalle tonalità sgargianti. I modelli base costano anche meno di 50 euro, ma se si è più attenti al design si arriva facilmente a circa 200 euro. Per gazebi di un certo pregio, sono disponibili eccellenti lettini e sdraio in fibra naturale, del tipo Amtel, dall’aspetto particolarmente curato, dai prezzi prossimi ai 500 euro. Chi ha la fortuna di avere una piscina non può fare a meno dei lettini prendisole, realizzati di solito in acciaio e fibre idrorepellenti. Per articoli semplici si parte da circa 100 euro, ma se si desiderano linee più sinuose e di grande eleganza i costi partono da almeno 200-300 euro. Le sdraio per il relax casalingo costano, nei modelli base, circa 50-100 euro, ma se si ricercano dettagli particolari come ad esempio strutture a dondolo o dall’imbottitura comoda i prezzi aumentano sensibilmente. I modelli in stile classico-rustico con struttura in legno e rivestimenti di tessuti più pregiati sfiorano anche i 300-400 euro. Non mancano i lettini sdraio adatti alle abitazioni moderne, in cui le strutture sono quasi sempre in acciaio o alluminio e i rivestimenti in ecopelle. Già intorno ai 200 euro si trovano proposte interessanti per il design.

Vendita consigliata

Le sedie a sdraio e i lettini pieghevoli possono essere acquistati nei grandi centri commerciali, nei settori dedicati al campeggio o all’arredo giardino. Per lettini sdraio da spiaggia e da piscina poi, all’approssimarsi della stagione estiva, in ogni grande punto vendita sono allestiti spazi speciali dedicati alla loro esposizione. Nei luoghi di villeggiatura, inoltre, sono sempre presenti bancarelle all’aperto in cui se non si hanno particolari pretese, i prezzi possono essere anche convenienti. In rete sono disponibili numerosi siti in grado di offrire proposte allettanti, e a volte i rapidi tempi di consegna e la facilità dei metodi di pagamento li rendono concorrenziali rispetto ai tradizionali metodi di acquisto.

No products for "lettino sdraio" found.