In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come scegliere la migliore scala telescopica per le proprie esigenze.

Che sia utilizzata per motivi puramente casalinghi come il cambio della famosa lampadina fulminata, o che, invece, debba rispondere a delle funzionalità più professionali, la scala è uno strumento che non può assolutamente mancare nell’angolo dedicato agli attrezzi di utilizzo comune.

Come abbiamo appena accennato, una famiglia si serve di questo oggetto per necessità quotidiane, come attaccare un quadro o riporre coperte e valige. Per chi, invece, fa un uso costante per motivi di lavoro, rappresenta un compagno su cui è necessario potere far sempre affidamento.

In entrambi i casi, comunque, ci si aspetta che una scala sia solida, anche se questa non è la sola caratteristica da considerare. Infatti, a differenza di quanto previsto nel passato, oggi questo strumento deve essere anche leggero, occupare poco spazio e, allo stesso tempo, capace di raggiungere altezze importanti.

No products for "scala telescopica" found.

A prima vista potrebbe sembrare impossibile riuscire a sommare tutte questa caratteristiche. In realtà, però, non è esattamente così. A soddisfare tutte queste esigenze, infatti, sono arrivate le scale telescopiche. Nello specifico ci troviamo davanti a un prodotto realizzato in alluminio, piuttosto facile da trasportare e che, essendo composto di più moduli richiudibili, è in grado di occupare uno spazio limitato per dare sfoggio di tutte le sue possibilità solamente nel momento dell’utilizzo. Stabilito tutto questo, dunque, è facile capire perché ci troviamo davanti a uno dei modelli preferiti da chi si occupa di ristrutturazione e manutenzione, oltre che dai proprietari di case dalla metratura limitata.

Considerati tutti i vantaggi, adesso andiamo a vedere gli elementi da valutare nel caso in cui si voglia acquistare una scala telescopica. Il primo è sicuramente l’altezza. In commercio, infatti, sono disponibili modelli diversi capaci di raggiungere altezze differenti. Alcun non superano il metro, mentre altri vanno decisamente oltre. In questo caso la scelta dell’altezza dipenderà molto dal tipo di utilizzo che si intende fare. Il consiglio, comunque, è di scegliere un modello in grado di raggiungere il massimo dell’altezza. In questo caso, infatti, si avrà la sicurezza di avere a disposizione uno strumento utile e applicabile a qualsiasi tipo di evenienza o lavoro. Ovviamente è necessario ricordare che le scale con un’estensione di sette metri, costano di più rispetto a quelle più piccole e hanno anche un ingombro maggiore.

Un’altra variabile da considerare riguarda la scelta tra una scala singola o doppia. Il primo modello è sicuramente più economico rispetto al secondo ma, per essere utilizzato, bisogna necessariamente appoggiarlo a una parete. Il secondo, invece, si regge perfettamente in modo autonomo garantendo, in questo modo, anche una maggiore stabilità dorante lo svolgimento del lavoro richiesto.

L’ultimo aspetto da considerare, poi, è il materiale con cui una scala viene costruita. Attualmente in commercio si trovano modelli realizzati in alluminio e in acciaio. In entrambi i casi sono assicurate solidità e resistenza. Comunque sia, per un uso puramente casalingo è consigliato l’acquisto di una scala in alluminio, visto che è più leggera e maneggevole negli spostamenti. Che si scelga per una soluzione in alluminio o in acciaio, è importante sapere che la superficie è trattata anche con un rivestimento apposito, in grado di proteggere lo strumento anche dall’esposizione alle intemperie e all’esterno. Non è raro, infatti, che una scala, in mancanza di un luogo adatto all’interno della casa, venga riposta direttamente sul terrazzo.

Prima di addentrarci nell’esame delle varie offerte messe sul mercato, comunque, bisogna ricordare che le scale telescopiche in alluminio e in acciaio, per quanto siano robuste, sono tarate per sostenere un determinato peso. Per questo motivo, al momento dell’acquisto, è importante valutare con attenzione quanti chilogrammi può sostenere il modello scelto.

A questo punto, fatte le dovute precisazioni, andiamo a vedere da vicino quelle che possono essere considerate le migliori scale telescopiche sul mercato. Partiamo dalla scala Sotech Pro 2.60 metri  in alluminio. In questo caso ci troviamo davanti a un prodotto dalle dimensioni importanti che, però, ha un peso di soli 6,9 Kg. Dal punto di vista strutturale, poi, questa scala è composta di 9 pioli che sono distanti tra loro 29 cm. Grazie alla sua estensione, il prodotto potrà essere utilizzato per raggiungere facilmente anche dei punti molto alti. Allo stesso tempo, però, sarà molto semplice riporla e conservarla anche in uno spazio limitato, visto che ripiegata arriverà a raggiungere delle dimensioni pari a 75 cm. A completare la sicurezza dell’intera struttura, poi, ci sono anche i piedi antiscivolo, che garantiscono una postazione di lavoro ferma e in perfetto equilibrio. Per tutti questi motivi, dunque, la scala può essere considerata uno dei modelli più apprezzati dagli appassionati di bricolage o da chi, per evidenti motivi di spazio, è costretto a arrampicarsi spesso su soppalchi e soffitte.

Sempre prodotta da Sotech è anche la scala telescopica in alluminio 3,80 allungabile. Questo modello è formato da 13 pioli che sono distanti tra di essi 29 cm. Il peso, poi, è di 11 kg e la scala è in grado si sostenere fino a un massimo di 150 kg. Come altre scale estendibili, poi, anche in questo caso ci troviamo davanti a una particolare attenzione per la praticità, soprattutto per quanto riguarda il riporla anche negli angoli più piccoli. Questa scala, infatti, è in grado di ridurre le sue dimensioni fino a un massimo di 89 cm. Terminiamo la sua descrizione, anche in questo caso, con la presenza dei piedini antiscivolo. Si tratta di un piccolo e fondamentale particolare in grado di rendere più stabile l’intera struttura nonostante la possibilità di una certa flessione sotto il peso corporeo. Detto questo, ci si trova davanti a un prodotto che soddisfa pienamente alcune necessità casalinghe come, per esempio, l’attività d’ imbiancamento pareti, e anche impegni di natura agricola. In questi casi, però, bisogna fare attenzione a non sporcare gli ingranaggi con la terra. In caso contrario, infatti, si potrebbe avere l’impossibilità di farla scorrere.

Se si è alla ricerca di un modello in grado di farci raggiungere grandi altezze, però, è il caso di prendere in considerazione Ercolina A0050. La caratteristica più interessante di questa scala è, ovviamente, la sua capacità di allungamento che permette di raggiungere fino a un massimo di 4,28 metri. La sua struttura, poi, è realizzata completamente in acciaio e presenta una leggera allargatura al livello della base per garantire una migliore aderenza al pavimento, grazie anche agli immancabili piedi antiscivolo. Il suo peso complessivo è superiore a quello dei modelli considerati fino a questo punto e corrisponde a 11 kg. Per finire, poi, ci troviamo davanti una scala dotata di apertura a compasso. Il che significa che può essere utilizzata sia aperta che chiusa.

Chiudiamo con una proposta tecnologica. Si tratta della scala Aleko Tl, estendibile fino a un massimo di 3,2m. A renderla particolare è la possibilità di regolare l’altezza piolo per piolo. Oltre a questo, poi, ci troviamo davanti a un prodotto compatto e ultraleggero, costruito in alluminio, con uno dei costi più convenienti tra i prodotti considerati fino a questo punto.

Seguendo le indicazioni proposte in questa guida è possibile scegliere la migliore scala telescopica in modo semplice e veloce.

No products for "scala telescopica" found.