In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come scegliere il migliore zaino fotografico per le proprie esigenze.

La quotidianità del fotografo non è assolutamente facile. Certo, nell’immaginario di tutti, si tratta di una professione particolarmente affascinante ma, a conti fatti, noi vediamo solamente il risultato finale, ossia l’interpretazione artistica di un preciso momento. Ciò che in molti non considerano, però, è la fatica, soprattutto fisica, che si trova dietro un singolo scatto riuscito.

Questo perché, nonostante oggi faccia a meno di pellicole, il fotografo, comunque, deve portare una serie di accessori più che necessari come batterie di scorta, memory card e vari obiettivi. Pensate, infatti, quale danno sarebbe se, nel momento fatidico, ossia quando si sta per scattare, la batteria venisse meno abbandonando l’artista o il reporter sul più bello. Ovviamente tutto ciò può accadere anche al semplice appassionato che, però, affronterebbe l’accaduto con minore stress.

Qualunque sia il vostro rapporto con la fotografia, da professionista o dilettante, c’è un oggetto che, attualmente, sembra essere fondamentale. Si tratta dello zaino progettato e strutturato proprio per contenere tutto il necessario, alleggerendo non poco il peso generale che, in questo modo, verrebbe anche distribuito nel modo giusto.

No products for "zaino fotografico" found.

Nel mercato sempre colmo di offerte, però, anche in questo caso non è certo semplice scegliere il modello migliore. Ecco, dunque, lo scopo della guida con cui cercheremo di individuare i modelli più appropriati seconda le diverse esigenze. Per prima cosa, possiamo dire che un buono zaino fotografico deve garantire la massima protezione a tutti i macchinari contenuti al suo interno. Effettivamente non esiste oggetto più delicato di una macchina fotografica, che potrebbe risentire anche del minimo urto.

Un elemento fondamentale, poi, è la divisione e la gestione degli spazi interni. Grazie a questo, infatti, il fotografo professionista può organizzare nel migliore dei modi i propri strumenti, riuscendo a trovarli con grande facilità anche in caso di fretta, giusto per catturare il momento topico.

Chiudiamo questa parte introduttiva, poi, considerando anche il peso dello zaino fotografico. In effetti, la bellezza non è detto che si trovi sempre dietro l’angolo. Per quanto riguarda la cronaca, poi, il più delle volte è necessario rincorrere gli eventi con agilità. Il che significa che non si deve essere zavorrati, tanto meno da uno zaino.

Elemento veramente conclusivo, poi, è la solidità delle cuciture che devono essere sostenute e forti per non incorrere facilmente in strappi e rotture. In questo modo, poi, lo zaino riesce a avere una durata lunga e a accompagnare il fotografo in molte avventure.

A questo punto andiamo a vedere più da vicino alcuni dei migliori modelli di zaino fotografico. Uno dei più apprezzati è LoweproFlipside 400 AW. In effetti si tratta del compagno ideale da portare con se in escursioni più o meno professionali. Il motivo di tutto questo consenso è dato, soprattutto, dalla solidità dei materiali e dalla loro leggerezza, oltre che da una divisione efficiente degli spazi e da un’apertura facilitata grazie al quale si possono raggiungere gli oggetti all’interno senza problemi. Al suo interno è stato creato lo spazio per due macchine, di cui una montata con un obiettivo di 300 mm. Continuando a parlare di obiettivi, poi, questi hanno il loro spazio direttamente in sei vani speciali, sagomati e imbottiti. Accanto a questi, poi, si trova anche lo spazio per il flash e altri accessori come le batterie di ricambio e le schede di memoria. Per finire, poi, tutto questo è accessibile anche a un prezzo contenuto e alla portata di molte tasche. Come unico elemento negativo bisogna registrate la difficoltà di accedere agli oggetti posizionati nella parte inferiore.

Altrettanto interessante è Case-Logic SLRC-206. In effetti, si tratta di uno tra gli zaini fotografici più venduti grazie, in modo particolare, alla sua versatilità. Questo zaino, infatti, permette di trasportare oltre ai classici strumenti professionali, anche il computer. Un particolare, questo, che ha attratto molti professionisti, perché ogni fotografo moderno ha bisogno di avere a portata di mano un programma per modificare le immagini per inviare il risultato del proprio lavoro agli editori in tempo reale, sconfiggendo la concorrenza che non è certo poca. Il suo stile è essenziale, utilizzando un materiale nero con dei bordi arancioni. Inoltre il nylon con cui è realizzato è impermeabile e facilmente lavabile. Per quanto riguarda la divisione dello spazio interno, questo è organizzato in modo da ospitare una reflex con tanto di obiettivo montato. La cosa, ovviamente, può essere particolarmente importante per un fotografo professionista che, non di rado, ha l’esigenza di immortalare velocemente il momento senza farsi trovare impreparato. Inoltre la macchina ha un alloggiamento sotto forma di amaca. Questo è utile per evitare che tocchi terra e, anche inavvertitamente, subisca degli urti dannosi. Terminiamo con la struttura della base, caratterizzata da un rivestimento di gomma EVA, ossia un materiale che protegge da infiltrazioni di acqua e garantisce ancora più sicurezza a tutto il contenuto.

Non sfigura accanto ai modelli che abbiamo appena considerato Mantona 17981. Si tratta di uno zaino pensato proprio per i professionisti che hanno l’esigenza di portare tutto l’occorrente. La sua particolarità si nasconde nelle tasche laterali, da dove è possibile accedere a tutti gli scomparti realizzati per ospitare la macchina con tutti i suoi obiettivi. A rendere il modello ancora più particolare, poi, sono le cinture, studiate per fare oscillare lo zaino in avanti, in modo da potere facilitare la presa della macchina nel momento più opportuno. Ogni singolo vano in cui sono inseriti gli obiettivi, poi, è arricchito da pareti imbottite che, oltretutto, aiutano a distribuire tutti gli oggetti in modo intelligente e a distribuire il peso complessivo dello zaino senza gravare troppo sulle spalle. Nonostante tutto questo, però, si tratta di un modello piuttosto economico.

I professionisti conoscono molto bene i prodotti messi sul mercato da Manfrotto, riconoscendogli un’evidente qualità. Non fa eccezione anche MB SB390-5BB. Si tratta di uno zaino meno capiente di quelli visti fino a questo momento, ma garantisce di portare in sicurezza una macchina fotografica più vari obiettivi e il flash. Il tutto in scomparti che sono imbottiti per offrire un ambiente il più sicuro possibile contro i danni causati da urti più o meno volontari. Anche in questo caso, poi, troviamo nella parte frontale, una tasca realizzata appositamente per contenere il computer per portare l’attività, elemento fondamentale, come abbiamo visto, per il quotidiano lavoro fotografico. Almeno quello inteso in senso moderno. All’esterno, poi, è prevista una tasca cui appendere anche il treppiedi, nel caso serva.

Seguendo le indicazioni proposte in questa guida è possibile scegliere il migliore zaino fotografico in modo semplice e veloce.

No products for "zaino fotografico" found.