L’’asciugatrice è un comodo elettrodomestico, in uso domestico solo da poco tempo, che permette di asciugare il bucato con molta facilità. Risulta essere molto utile soprattutto nelle zone umide e durante i periodi invernali quando difficilmente si riesce ad avere una rapida asciugatura all’’aria aperta.

L’asciugatrice riveste la funzione principale di asciugare il bucato. Si tratta di un elettrodomestico diventato comune solo da alcuni anni, prima i costi erano molto elevati e quindi erano poche le persone che decidevano di comprarle, invece ora il mercato permette di fare a chiunque quest’o acquisto in quanto ha all’’incirca lo stesso costo di una lavatrice. Il bucato è inserito all’’interno dell’’asciugatrice bagnato e secondo il programma selezionato, si procede all’’asciugatura. Risulta essere qualcosa di molto utile durante i periodi invernali e soprattutto se si ha una famiglia molto numerosa, asciuga con facilità e in breve tempo anche le lenzuola. Serve a avere sempre il bucato asciutto senza aspettare la clemenza del tempo, durante i periodi invernali quando il clima è molto freddo e umido. Il bucato anche se steso sullo stendibiancheria all’’interno della casa, rischia di asciugarsi in tempi molto lunghi oltre ad assorbire i vari odori della casa.

Usando l’’asciugatrice si ha la possibilità di avere il bucato sempre profumato e asciutto solo dopo alcune ore che è stato lavato. In ogni caso in molte zone del nord Italia, dove gli inverni non sono miti come in altri luoghi, diventa quasi necessario averla. Occupa il medesimo spazio della lavatrice e spesso può essere collocata al di sopra di essa quindi non ingombra in maniera eccessiva. I capi asciugati in questo modo sono anche più facilmente stirabili perché possono essere ritirati leggermente umidi e questo favorisce una piega migliore quando si stira. Sicuramente utile perché accorcia i tempi e questo agevola chi fa le faccende di casa perché non si è costretti ad avere stendibiancheria sparsi per casa, che oltretutto creano anche umidità.

In ogni caso è un elettrodomestico sempre maggiormente utilizzato dalle donne che devono conciliare il lavoro con le faccende domestiche perché in questo modo non corrono il rischio di avere la spiacevole sorpresa di ritrovarsi il bucato bagnato dopo un improvviso acquazzone. Utile e soprattutto facilissima da usare.

Come funzionano le asciugatrici

Bestseller No. 2
WHIRLPOOL Asciugatrice 8Kg Classe A+ P 66cm con Pompa di calore - HDLX 80312
  • Capacità di carico (Kg): 8
  • Classe Energetica: A+
  • Profondità cm: oltre 60
Bestseller No. 3
Bestseller No. 4
Bestseller No. 5
Smeg DHT73LIT A+++ Freestanding 7kg Front-load White tumble dryer - tumble dryers (A+++, Freestanding, Front-load, Heat pump, White, A)
  • NUOVO SMEG DHT73LIT SMEG ASCIUGATRICE DHT73LIT SMEG ASCIUGATRICE A CONDENSAZIONE 59 5 X 60 9 X 84 6 A

L’asciugatrice come tutti gli elettrodomesitici ha determinate caratteristiche che la rendono molto utile, secondo il modello scelto si possono scegliere diverse funzioni: grado o livello di asciugatura, avviso al termine del ciclo di asciugatura, impostazione in base al tipo di tessuto. Il livello di asciugatura s’i imposta in base al tempo necessario per asciugare il bucato, se si tratta di capi che devono essere stirati accuratamente è preferibile impostare l’’asciugatrice a un livello basso affinché i capi siano ancora umidi e facilmente stirabili, se invece si tratta di tessuti che non devono essere stirati si può impostare un programma di asciugatura completa. I capi che escono dall’’asciugatrice non sono mai eccessivamente stropicciati quindi in molti casi si possono anche riporre direttamente.

Gli ultimi modelli permettono di scegliere più gradi di asciugatura, e quando il ciclo è terminato un bip avvisa che può essere spenta. Oltretutto il bip assolve anche alla funzione di segnalazione della tanica piena che deve ’essere svuotata. Risulta essere importante porre molta attenzione ai tessuti, impostando un ciclo non troppo lungo per tessuto delicati, si rischia di rovinare il capo. Quindi molta attenzione a leggere attentamente la targhetta interna che indica la composizione. Seppur permetta di asciugare un numero considerevole di capi, se si tratta di cose ingombranti come le lenzuola, è meglio non sovraccaricare altrimenti non si asciugherebbero in maniera corretta.

La sua forma è quasi identica a una lavatrice, in altri casi invece, è più piccola e ha una forma rotondeggiante. Il libretto d’’istruzioni all’’interno dell’’asciugatrice deve essere letto in modo accurato perché consiglia come caricare l’’asciugatrice e ottenere dei buoni risultati d’’asciugatura. La tanica deve essere scaricata quando è emesso l’’avviso altrimenti non riuscendo più a contenere l’’acqua il bucato non è asciugato correttamente. Ogni modello, ovviamente, differisce per caratteristiche specifiche, soprattutto se si tratta di ultimi modelli che consentono anche di asciugare tranquillamente tessuti delicati come la seta. Per tali ragioni e affinché l’’asciugatrice possa rispondere a determinate esigenze è sempre bene chiedere al rivenditore.

Come scegliere le asciugatrici

Come abbiamo già accennato prima, il mercato offre diversi modelli di asciugatrici. La scelta è del tutto personale e va ponderata tenendo conto delle proprie esigenze. È senz’’altro un elettrodomestico che risulta essere molto utile e indispensabile soprattutto a una famiglia, specie se numerosa. Quando al giorno occorre asciugare due o tre lavatrici, l’’asciugatrice riesce a dare sicuramente una mano in più. In questo caso la scelta deve basarsi sulla capacità dell’’asciugatrice oltre che su un basso consumo. I modelli più retrò purtroppo consumano qualcosa in più, quindi se si deve usare molto spesso è bene tenere presente la classe energetica.

Se l’’asciugatrice è l’’esigenza di un single perché lavora o magari desidera avere il bucato sempre asciutto, ci si può orientare su un’asciugatrice piccola anche perché sarebbe usata sicuramente con una frequenza minore rispetto a una famiglia. Se invece, si indossano spesso dei capi dal tessuto pregiato e delicato, è meglio orientarsi su dei modelli che permettono di impostare l’’asciugatura in base al tessuto. La quantità di calore necessaria per l’’asciugatura viene calibrata in modo tale da asciugare senza rovinare il tessuto. In alcuni modelli si possono asciugare anche i capi molto delicati come la seta senza temere dei disastri. L’’impostazione della funzione stira facile, permette di ritirare del bucato non completamente asciutto che sarà stirato con molta facilità. Oltretutto non sarà troppo stropicciato perché il ciclo dell’’asciugatura è interrotto non appena si raggiunge il grado di asciugatura impostato.

La scelta, come si può vedere, dipende da chi deve comprare l’’asciugatrice, in ogni caso prima di comprarla è bene rifletterci e verificare se il modello che è stato proposto può essere abbastanza soddisfacente tenendo presente che deve rispondere a queste caratteristiche: basso consumo energetico, quantità di bucato da asciugare, impostazione di programmi anche molto delicati. Quando sono state verificate queste caratteristiche si può iniziare a fare anche una comparazione prezzo qualità, altrimenti si rischia di rincorrere solo il prezzo più basso.

Vendita

Le asciugatrici essendo degli elettrodomestici possono essere acquistati presso tutti i punti vendita di elettrodomestici. Rivolgendosi al proprio commerciante di fiducia si può avere un rapporto che permette anche di ottenere maggiori consigli. Nei piccoli centri sono esposte solo le asciugatrici che sono state vendute con maggiore facilità, anche in base ad un certo equilibrio tra prezzo e qualità; nei grandi centri la scelta è certamente molto più ampia.

On line possono farsi dei buoni acquisti se magari ci si rivolge a uno store on line di cui ci si fida, altrimenti è bene fare attenzione verificando sempre la garanzia e avviando immediatamente qualora ci si accorga che è mal funzionante. On line si ha la possibilità di verificare le caratteristiche di più modelli di asciugatrici oltre al prezzo, però bisogna tenere presente che è bene sempre ponderare questo genere di acquisto, specie se si tratta di un elettrodomestico molto ingombrante, come in questo caso. In alcuni casi è possibile trovare anche delle offerte che consentono di scegliere modelli innovativi di asciugatrici a costi davvero competitivi.

Ancora oggi sono diverse le persone che diffidano dall’’asciugatrice perché pensano possa rovinare i tessuti, non è così perché i modelli di ultima generazione tendono a offrire un prodotto sempre più completo con maggiori funzioni e impostazioni. Girare vari negozi serve anche a farsi un’’idea e a farsi chiarire dal commesso le funzioni specifiche, solo in questo modo ti potrai rendere conto se effettivamente corrisponde alle tue esigenze. Non affrettare la scelta magari perché ti è comodo comprarla al negozio vicino casa, molto spesso se la compri in un negozio lontano da dove abiti, viene spedita da un corriere, quindi non lasciarti ingannare dalla vicinanza. Molti marchi offrono anche l’’assistenza di un tecnico specializzato per qualsiasi guasto dovesse verificarsi. Si tratta di piccole cose che però sono molto importanti per il cliente, poiché in ogni momento sa a chi rivolgersi. Pensate e riflettete prima di comprare un’’asciugatrice così davvero potrà risultare un elettrodomestico utile per i vostri bisogni.

Prezzi asciugatrici

I prezzi delle asciugatrici variano molto secondo il modello scelto. In linea generale possiamo dire che si parte da un minimo di 100 euro per l’’asciugatrice piccola e con meno funzioni fino ai 700 euro per le asciugatrici davvero ‘complete’. Se ci si orienta su un prodotto dal costo basso, occorre essere consapevoli che si tratta di un’’asciugatrice che può contenere un numero limitato d’’indumenti e che certamente non offre una regolazione dell’’asciugatura in maniera’ professionale’. Si tratta in questo caso di un acquisto che potrebbe rispondere a un giusto rapporto prezzo qualità, per chi è single. Una famiglia che ha altre esigenze deve orientarsi su un modello più completo e in questo caso i costi partono dai 300 euro. A partire da questa cifra la scelta è già molto più ampia perché ogni marca diversifica, per qualche caratteristica, il suo prodotto.

Occhi sempre bene aperti nel verificare personalmente le caratteristiche dell’asciugatrice e la capacità per poi non ritrovarsi con un’’asciugabiancheria che non è abbastanza grande per asciugare tutto il bucato. Il prezzo basso, in questo caso, non deve essere necessariamente determinante per fare l’’acquisto perché seppur si spende poco certo l’’asciugatrice non avrà tante caratteristiche quindi ci si dovrà accontentare. Risulta essere bene, invece, prendere come parametro la qualità in relazione alle caratteristiche e quanto possano esser proporzionata al pezzo. Ovviamente, se l’’esigenza è di avere un’’asciugatrice dal costo contenuto non si deve pretendere qualcosa di ultra moderno. Il costo spesso può essere molto importante se non si vuole affrontare una spesa molto esosa ma certamente la qualità del prodotto non potrà essere eccelsa. L’’asciugatrice è un elettrodomestico ancora troppo di nicchia perché le asciugatrici hanno costi non sempre accessibili a tutti, quindi o si rinvia l’’acquisto oppure si preferisce comprare un modello piccolo e più economico. In ogni modo è sempre bene chiedere al commesso le caratteristiche e farsi spiegar eventuali dubbi affinché si sia davvero soddisfatti dell’’acquisto che è stato fatto.