In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come scegliere il migliore schiaccia aglio per le proprie esigenze.

L’aglio è un alimento molto utilizzato nella dieta mediterranea e risulta essere quindi sempre presente nelle pietanze degli italiani, che lo consumano in tutte le sue forme: a spicchi, in polpa o per estrarne semplicemente il succo

L’aglio può essere schiacciato in diversi modi, ma il metodo più comodo ed è efficace è servirsi di uno schiaccia aglio: si tratta di un attrezzo da cucina, molto utile e simile al più comune schiaccia noci. Grazie a questo si può eliminare la presenza fisica dell’aglio nelle portate, in questo modo i piatti diventino più digeribili, senza però rinunciare all’essenza ed alle molteplici proprietà benefiche dell’aglio.

Molte donne sanno, però, che trovare uno schiaccia aglio di buona qualità e che funzioni e duri nel tempo, è difficile. Alcuni modelli, difatti, non riescono a spremere in maniera corretta l’aglio, ma si limitano a schiacciarlo.

Come Scegliere uno Schiaccia Aglio

No products for "schiaccia aglio" found.

Risulta essere importante acquistarne una tipologia robusta, solido e abbastanza pesante, la pressione è importante perché fa spaccare la pellicina dello spicchio che viene poi schiacciato e svuotato. Dovrebbe fuoriuscire solo la parte totalmente liscia dell’aglio, senza rientranze, cosa che consente di passare la lama del coltello e far cadere la polpa senza sprecarne nemmeno una goccia o dovere utilizzare punte per recuperare quella rimasta negli angoli.

Nello specifico, lo schiaccia aglio è composto di due parti: il contenitore è smontabile, così da permetterne la pulizia. Risulta essere anche possibile non sbucciare gli spicchi di aglio prima di infilarli nel piccolo cestello, tuttavia c’è che preferisce farlo comunque. L’aglio viene schiacciato dal martelletto superiore che preme l’alimento, facendolo uscire dai forellini. Risulta essere molto simili ad uno schiaccia patate.

Manutenzione dello Schiaccia Aglio

Il vero problema nell’utilizzare lo schiaccia aglio riguarda la pulizia dell’attrezzo da cucina: eventuali residui all’interno della cavità forata dello schiaccia aglio, difatti, possono essere responsabili di cattivo odore all’interno del cassetto, un odore che risulta poi molto difficile da eliminare. Tuttavia, ci sono alcuni accorgimenti che possiamo consigliarvi per evitare questo fastidioso inconveniente e permettervi di utilizzare il vostro schiaccia aglio con tranquillità. Per prima cosa, è indispensabile avere a portata di mano alcuni oggetti: uno stuzzicadenti, dell’aceto, una spugna, un detersivo per i piatti o per lavastoviglie.

Quando si ha a che fare con un prodotto simili, il problema principale consiste nel pulire la cavità forata, eliminando sia i residui ma anche e soprattutto il brutto odore, fastidiosamente persistente. Dopo aver utilizzato lo schiaccia noci, sciacquate l’utensile sotto un getto di abbondante acqua, eliminando così le parti più grosse dell’aglio tra i piccoli fori. Risulta essere importante che l’acqua scorra dalla parte esterna verso quella interna, o l’aglio farà da attrito. Successivamente, riempite di acqua calda una vaschetta, dove immergere lo schiaccia aglio, lasciandolo in ammollo per almeno trenta minuti. Per eliminare in maniera più efficace l’odore di aglio dall’attrezzo, si può versare nella vaschetta mezzo bicchiere d’aceto, in aggiunta all’acqua calda. In seguito, togliete lo schiaccia aglio dal recipiente e servite dello stuzzicadenti per eliminare da ogni forellino gli ulteriori residui di aglio, che probabilmente saranno rimasti lì nonostante i precedenti accorgimenti. Bisogna fare passare la punta dello stuzzicadenti dall’esterno verso l’interno dell’attrezzo, assicurandosi di non pressare troppo il bastoncino nel foro, perché potrebbe rimanere impigliato o direttamente spezzarsi. Sicuramente si tratta di un’operazione noiosa, che richiede tanta pazienza, ma è indispensabile per assicurarsi una pulizia impeccabile del nostro schiaccia aglio. Quindi, è possibile passare al lavaggio normale, lavando lo schiaccia aglio con spugna e detersivo per piatti, facendo bene attenzione a pulire anche l’incavatura interna. L’aceto servirà ad eliminare il forte odore dell’aglio, si può utilizzare dell’aceto bianco o di mele. Alcuni modelli di schiaccia aglio, inoltre, sono indicati per il lavaggio in lavastoviglie, se è il vostro caso, è possibile inserirlo nell’apposito scomparto solo dopo le operazioni preliminari. Sicuramente non rimarrete insoddisfatti del risultato finale: il vostro schiaccia aglio sarà pulito e inodore, e pronto per essere riutilizzato.

Prezzi dello Schiaccia Aglio

Passiamo al costo di questo utensile da cucina, un aspetto molto importante e che interessa particolarmente ai consumatori: in commercio esistono molteplici modelli di schiaccia aglio, differenti per caratteristiche e materiali con cui sono realizzati. Vi sono schiaccia aglio che partono da costi davvero poco costosi, parliamo di 5 o 6 euro, e quelli che possono arrivare anche a 20 o 30 euro. Alcuni, per esempio, sono realizzati in acciaio inox, con impugnatura allungata, resistenti alla corrosione e che sicuramente durano nel tempo, a differenza di alcuni modelli, decisamente più semplici e alla portata di tutti. In definitiva, ve ne sono per tutti i gusti: potrete scegliere uno schiaccia aglio robusto e resistente, o quello realizzato in materiali più leggeri, dal costo basso o appena più alto. Risulta essere possibile acquistare questo utile attrezzo da cucina nei rivenditori autorizzati o nei negozi online, dove si trovano moltissime offerte vantaggiose.

Seguendo le indicazioni proposte in questa guida è possibile individuare il migliore schiaccia aglio per le proprie esigenze in modo semplice e veloce.

No products for "schiaccia aglio" found.