In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come scegliere il migliore spremiagrumi elettrico per le proprie esigenze.

Lo spremiagrumi è uno di quegli strumenti che non può mancare in cucina, considerato il piacere impareggiabile di cominciare la giornata con una bella spremuta di agrumi a colazione, e poi a merenda, dopo cena, come spuntino, quando lo si desidera insomma.

Potere gustare la frutta fresca ogni giorno e in qualsiasi momento è un privilegio e un’abitudine ottima a cui non dovremmo mai rinunciare, a spremere la frutta ci vuole un attimo, basta avere lo spremiagrumi giusto.

In effetti scegliere quello adatto, nella vasta gamma di modelli attualmente disponibili sul mercato, è un’impresa ardua, questa guida ha lo scopo di aiutarvi a orientarvi nella marea di proposte oggi esistenti.

No products for "spremiagrumi elettrico" found.

Come Scegliere uno Spremiagrumi Elettrico

Lo spremiagrumi elettrico, in genere, si compone di un corpo in materiale plastico o metallico, che a sua volta contiene il motore e risulta essere collegato alla punta rotante che poi va a spremere l’agrume.
Alcuni modelli versano il succo direttamente all’interno del bicchiere, altri sono dotati di una grata regolabile attraverso cui il succo passa per essere convogliato in un contenitore estraibile.

La potenza dell’apparecchio è un fattore importante, una potenza di circa 60W è un’ottima garanzia per ritrovarsi in casa un prodotto che spremerà gli agrumi come si deve, mentre i modelli con potenze inferiori necessitano di qualche accortezza in più, visto che chi sceglie l’apparecchio elettrico per evitare la fatica che occorre fare per usare quello manuale, chi ha qualche problema ai polsi o non ha tanta forza, potrebbe non rimanerne troppo soddisfatto.

Considerate nel modo giusto anche la silenziosità del prodotto, soprattutto nel caso lo si voglia utilizzare per preparare una spremuta di frutta al mattino presto, quando le persone in casa dormono ancora.

Un altro punto importante è la capienza del cestello che serve a raccogliere il succo e la capacità di filtraggio della grata attraverso la quale il succo passa, una famiglia piuttosto numerosa infatti, preferirà modelli con una maggiore capienza, mentre chi ha bambini, che di solito prediligono il succo ben filtrato, quasi certamente sceglierà i modelli con grate più strette o comunque regolabili, così da evitare di dovere filtrare di nuovo il succo in un secondo momento.

Gli spremiagrumi elettrici sono disponibili in tante varietà diverse, per scegliere quello giusto per sé occorre valutare con attenzione le proprie necessità.
Una prima scelta è tra modello professionale o più semplice.
Negli spremiagrumi professionali le arance vanno inserite intere dopo averle lavate accuratamente. L’arancia viene tagliata in due e automaticamente spremuta facendo cadere il succo, in genere, direttamente nel bicchiere.
Si tratta di un macchinario ottimo se si vuole un modello da usare ogni giorno molto, che non sporchi la cucina e di struttura solida.
In pratica lo spremiagrumi professionale riduce la fatica al minimo ma costa di più, oltre al fatto che è ingombrante e quindi si deve essere disposti a metterlo su un piano della cucina in bella vista, perché spostarlo non è molto agevole e praticabile.

Si può scegliere anche un modello a leva, in cui il frutto tagliato va infilato nel braccio che, abbassato, fa spremere l’agrume dalla punta rotante, la punta in metallo è preferibile a quella in plastica, in quanto non solo più resistente e solida ma anche a rotazione doppia, che permette una spremitura più profonda.
Anche se il modello a leva è piuttosto ingombrante, va detto che si tratta quasi sempre di oggetti dal design raffinato e curato, che è un piacere tenere esposti come oggetti di arredamento vero e proprio.

Se lo spazio a disposizione in cucina è invece davvero minimo, allora bisogna optare per un modello riponibile, più piccolo e semplice, preferibilmente sceglietelo dotato di vano porta filo, dove il cavo elettrico può essere raccolto in maniera ordinata dopo l’utilizzo, evitando un ingombro inutile e potenzialmente pericoloso.
Verificate infine che lo spremiagrumi scelto sia dotato alla base di ventose o gommini antiscivolo, in modo che esso sarà più stabile e sicuro.

Migliori Spremiagrumi

Tra i modelli più semplici e economici in circolazione, con un ottimo rapporto tra qualità e prezzo, c’è Black and Decker CJ200QS, solo 12 euro per uno spremiagrumi di tutto rispetto.
Il sistema di funzionamento è molto semplice, perché si aziona in modo automatico solo premendo l’arancia sull’apposito vano e la testina ruota in due direzioni, in quanto dopo ogni rilascio al quale segue una pressione la testina cambia il senso di rotazione.
Lo spremiagrumi ha una comoda impugnatura ergonomica e risulta essere anche possibile, attraverso un apposito selettore, decidere per una spremuta con più o meno polpa, a seconda dei gusti e della voglia del momento.
Si tratta certamente di un prodotto conveniente sotto ogni profilo, un modello di sicuro consigliabile se si desidera uno spremiagrumi di costo ridotto ma funzionale. Leggero, pratico, maneggevole, poco ingombrante, l’arancia viene spremuta totalmente, massimizzando il suo succo.
La rumorosità, che pure è un aspetto come già detto non secondario, è simile a quella di un qualsiasi altro spremiagrumi con corpo in plastica e motore sopra i 30 watt, quindi non troppo silenzioso ma decisamente sopportabile.

Se desiderate uno spremiagrumi molto silenzioso, dovete volgere l’attenzione verso modelli più costosi.
Un esempio di spremiagrumi di fascia alta è Domoclip Premium 105DOD, che infatti costa 82 euro, ma li vale tutti.
Ha pregiate finiture in acciaio inox satinato, è silenzioso ma al tempo stesso potente, è dotato di un sistema di spremitura a leva e di pratico beccuccio con anti goccia.
L’agrume viene spremuto in maniera ottimale e veloce, con massima resa per quanto riguarda il succo.
Inoltre questo spremiagrumi è molto semplice da pulire in tutti i suoi pezzi, rimovibili e lavabili anche in lavastoviglie, il coperchio anti polvere di cui è dotato poi, lo rende un oggetto igienico e sicuro.
L’oggetto è in effetti piuttosto ingombrante, pertanto non adatto a piccoli spazi, ma in una cucina grande, data anche la pulizia delle linee e del design, può costituire un moderno ed originale oggetto di arredamento.

Per chi cerca uno spremiagrumi di costo medio che non deluda le aspettative, segnaliamo Kenwood JE290, che costa 32 euro, ha una capacità, con contenitore graduato, di 1 litro ed è dotato di un motore con potenza di 60 watt.
Il materiale con cui è realizzato è la plastica, resistente e facile da pulire, ed inoltre ha il filtro che permette di scegliere fra un succo con più o meno polpa in acciaio inox, materiale indistruttibile e particolarmente igienico.
Si tratta di un ottimo elettrodomestico per materiali, silenziosità, qualità della spremitura, per il recipiente molto capiente e per la possibilità di lavarlo anche in lavastoviglie.
Insomma un buon affare a un prezzo decisamente accessibile, del tutto consigliabile a chi desidera uno spremiagrumi di elevata fattura che però non costi troppo.

Molto interessante è anche Philips HR2738/00.
Si tratta di uno spremiagrumi elettrico dal prezzo contenuto, circa 18 euro, che contiene 0,5 litri di succo e ha una potenza di 25 watt.
La caratteristica più interessante è da individuare nella facilità con cui può essere smontato e lavato.
Il limite è da individuare nel motore, dalla potenza non troppo elevata, ma che non è comunque rumoroso.
Il materiale utilizzato è la plastica, che risulta essere comunque di buona qualità.

Seguendo le indicazioni proposte in questa guida è possibile scegliere il migliore spremiagrumi elettrico in modo semplice e veloce.

No products for "spremiagrumi elettrico" found.