In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come scegliere la migliore troncatrice radiale per le proprie esigenze.

La troncatrice radiale è uno strumento indispensabile per chi ha intenzione di lavorare con il legno o il metallo. Stabilito questo, dunque, nel caso siate degli appassionati di fai da te, non potete rimandare troppo l’acquisto di questo macchinario.

Per potere scegliere il modello migliore, però, è necessario tenere presente alcuni fattori fondamentali. Il primo è la qualità del taglio. Una troncatrice radiale, infatti, offre la possibilità di agire su del legno e dei metalli che abbiano uno spessore importante.

Per questo motivo, però, potrebbe non essere lo strumento più indicato per portare a termine dei lavori di rifinitura e delicatezza come quelli effettuati per le cornici. Per questo motivo, prima di scegliere un modello , bisogna capire quali sono le necessità effettive da soddisfare.

No products for "troncatrice radiale" found.

Dal punto di vista della struttura, l’apparecchio è pensato per rendere più facile la rotazione della lama con cui si deve troncare l’asse di legno o la barra di metallo. Per quanto riguarda il disco, questo è sempre protetto con molta attenzione. Si tratta di un particolare che assicura la sicurezza di chi utilizza il macchinario, visto che in questo modo non rischia di venire mai a contatto con la lama in fase di rotazione. Un altro elemento da considerare per giudicare il valore e l’efficienza del macchinario che si andrà a utilizzare è l’inclinazione variabile, ossia la capacità di ruotare l’asse in modo tale che si possa lavorare anche su inclinazioni diverse. Per quanto riguarda l’aspetto della potenza, è opportuno scegliere un macchinario che non presenti valori al di sotto i 1.400 Watt e sotto i 5.000 giri al minuto.

Chiudiamo questa descrizione generale con la qualità delle lame. Da questo elemento, infatti, dipende direttamente il livello del lavoro svolto e il risultato finale. Per questo motivo, dunque, bisogna assicurarsi che siano perfettamente lineari e non mostrino irregolarità. Ovviamente è fondamentale assicurarsi anche dei materiali con cui sono realizzate. Queste, infatti, possono essere garanzia di un utilizzo più lungo, anche se è altrettanto importante assicurarsi di usarle sempre con i materiali adatti. Questo perché alcune leghe sono perfette per tagliare solamente il legno, mentre altre non presentano molti problemi per lavorare materiali come l’acciaio e l’alluminio.

A questo punto è il momento di andare nel particolare e considerare le varie possibilità presenti sul mercato. Iniziamo da Bosch PCM 7 Universal. Si tratta di un prodotto particolarmente affidabile, che offre una qualità di livello professionale al costo di un dispositivo da utilizzare per fai da te casalingo. Tra gli aspetti positivi di questa troncatrice radiale spicca la possibilità di ottenere dei tagli particolarmente precisi grazie alla presenza del raggio laser regolabile, in grado di guidare anche i meno esperti nella delicata operazione. Il motore, da 1100 watt, non è particolarmente potente ma viene compensato da un lama da 190 mm. Oltre a questo, poi, la troncatrice radiale è stata realizzata con materiali di qualità, garantendo l’assenza di parti deboli che potrebbero causare una rottura veloce. Per concludere, poi, la descrizione della lama, bisogna considerare che permette di effettuare un taglio di 50 x 110 mm, 50 x 76 mm a 45 grad, offre una precisione particolare anche per i pezzi più duri e risulta essere adatta per lavorare su cornici, coprifili e profilati.

Molto interessante è anche ù la troncatrice Bosch PCM 7 S. Questa, anche se non ha una grande potenza, pari a 1200 watt, è comunque capace di svolgere nel migliore dei modi le proprie funzioni con risultati che spesso possono apparire addirittura superiori a quelli ottenuti con dei macchinari più professionali. Il risultato si ottiene grazie alla presenza di una lama di ottima qualità e di un motore perfetto per le sue dimensioni. Grazie all’unione di questi fattori, dunque, il macchinario è perfetto per agire su delle tavole spesse e su delle cornici sottili, utilizzando la trazione integrata, caratteristica che aumento la versatilità della troncatrice. Per finire, poi, la struttura si presenta molto solida e stabile anche senza che sia ancorata al tavolo. Unico elemento negativo è il prezzo alto che, però, è anche giustificato da tutte le caratteristiche appena considerate.

Dalle dimensioni più ridotte è Metabo KGS 216 M. Nello specifico si parla di 14 kg di peso e di misure pari a 820 x 543 x 355 mm. La troncatrice lavora su di un piano in alluminio pressofuso e offre anche la possibilità di utilizzare il laser per portare a termine un taglio perfetto. Per lo stesso scopo, poi, è stata inserita anche una luce di lavoro integrata, utile in diverse occasioni. Il macchinario ha una funzionalità molto semplice, tanto che può essere utilizzata anche dai meno esperti senza presentare delle problematiche eccessive. Per quanto riguarda, poi, i materiali su cui agisce facilmente, la troncatrice può essere usata per lavorare legno, plastica e pannelli laminati. Per concludere, poi, anche in questo caso ci troviamo davanti a un prodotto dal costo più alto rispetto alla media, ma che può risultare utile soprattutto per chi mostra di avere problemi di spazio o esigenze di mobilità.

L’ultimo modello considerato è Fox F36-259DB. Rispetto a tutte le offerte descritte fino a questo momento, ci troviamo davanti all’unica troncatrice considerata in grado di agire su tronchi, rami e altri pezzi di legno. Questo modello, infatti, può essere considerato come la migliore troncatrice radiale progettata proprio per legno naturale. Ovviamente, nel caso vogliate affrontare questo acquisto, dovrete prepararvi a sostenere un investimento superiore alla media. Di contro, però, il macchinario offre delle caratteristiche professionali grazie a un motore con trasmissione a cinghia e potenza da 2000 watt e una lama dal diametro di 305 mm. Ecco, dunque, che tagliare dei pezzi di legno particolarmente grandi non diventa un problema. Tutte queste funzioni professionali potrebbero fare pensare a un macchinario particolarmente rumoroso. In realtà, la troncatrice stupisce anche da questo punto di vista, dato che si presenta con un macchinario silenzioso e preciso. Per finire, chiudiamo con dei dati tecnici riguardanti la qualità del taglio. Questo può essere effettuato anche fino a 45 gradi sia a destra sia a sinistra. L’angolo, poi, può essere bloccato a 0, 15, 22,5, 30 e 45 gradi.

Seguendo le indicazioni proposte in questa guida è possibile scegliere la migliore troncatrice radiale in modo semplice e veloce.

No products for "troncatrice radiale" found.